rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Green pass e super green pass: dove e quando occorrono, le nuove norme dal 1° aprile

Fino al 30 aprile, in tutti i luoghi al chiuso, con esclusione delle abitazioni private, è fatto obbligo di indossare la mascherina

Cambiano, gradualmente, obblighi e norme anti-contagio dal 1° aprile. Occorre ancora indossare le mascherine negli ambienti al chiuso, in particolare le FFP2 nei mezzi di trasporto e per gli spettacoli aperti al pubblico. Circa il green pass, dal 1° al 30 aprile tutti i lavoratori potranno accedere ai luoghi di lavoro con il green pass base, inclusi gli over 50. Questi ultimi, infatti, non saranno più obbligati a presentare il green pass rafforzato, ma potranno utilizzare quello base. Dal 1° maggio sarà eliminato l’obbligo di green pass, ad eccezione degli operatori sanitari per i quali varrà fino al 31 dicembre.

Il green pass base

Dal 1° aprile, verrà meno l’obbligo di super green pass (e di green pass base) per il consumo di cibo e bevande all’aperto, ovunque somministrati (bar, ristoranti, strutture ricettive), per le attività sportive outdoor, per negozi e attività commerciali, uffici pubblici, musei e alloggi in hotel. Non occorrerà poi esibire alcuna certificazione, presso i servizi di ristorazione, anche al chiuso, all’interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti. Il green pass base sarà necessario dal 1 al 30 aprile, invece, in relazione ai servizi di ristorazione al chiuso delle strutture ricettive che siano accessibili al pubblico esterno.

Il super green pass

La certificazione verde “rafforzata” continuerà ad essere indispensabile, fino al 30 aprile, intanto, per convegni e congressi, nonchè piscine, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere per le attività che si svolgono al chiuso, inclusi spogliatoi e docce (ad eccezione degli accompagnatori delle persone non autosufficienti), anche svolti presso strutture ricettive. E ancora per centri culturali, centri sociali e ricreativi, per le attività che si svolgono al chiuso (esclusi i centri per l’infanzia), per le feste conseguenti cerimonie civili o religiose o eventi assimilati che si svolgono al chiuso e per le sale da ballo, discoteche e locali assimilati. Fino al 30 aprile, in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, al chiuso, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, ad eccezione del momento del ballo.

Gli altri obblighi

Dal 1° al 30 aprile 2022, è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di green pass base, l’accesso a mense e catering continuativo su base contrattuale, ai servizi di ristorazione svolti al banco o al tavolo, al chiuso, da qualsiasi esercizio, ad eccezione dei servizi di ristorazione all’interno di alberghi e di altre strutture ricettive riservati esclusivamente ai clienti alloggiati, ai concorsi pubblici, ai corsi di formazione pubblici e privati, fatti salvi gli obblighi vaccinali e specifiche deroghe, nonchè per la partecipazione del pubblico agli spettacoli aperti al pubblico, nonché agli eventi e alle competizioni sportivi, che si svolgono all’aperto.

Trasporti

Già dal 1° aprile il Green pass non servirà più per spostarsi su mezzi pubblici del trasporto locale. Fino alla fine del prossimo mese non si potrà però dire addio alle mascherine FFp2 per salire su bus, tram e metropolitane. Per quanto riguarda i mezzi a lunga percorrenza - treni, navi, aerei - sarà richiesto il Green pass base, con obbligo di indossare la Ffp2. 

Mascherine

Infine, fino al 30 aprile, in tutti i luoghi al chiuso, con esclusione delle abitazioni private, è fatto obbligo di indossare la mascherina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass e super green pass: dove e quando occorrono, le nuove norme dal 1° aprile

SalernoToday è in caricamento