rotate-mobile
Attualità

"Pullman e alloggi per gli ucraini, evitiamo tendopoli": l'appello del presidente della Claai

Secondo Ferrigno, è necessario integrare gli ucraini, onde evitare scenari peggiori, con impatti e conseguenze allarmanti anche per il nostro Paese

"Non c'è un minuto da perdere: occorre salvaguardare vite umane, portando gli ucraini con i pullman nel nostro territorio e accogliendoli in modo organizzato e sinergico, tra pubblico e privato, evitando di collocarli nelle tendopoli".

E' l'appello del presidente della Claai di Salerno, Gianfranco Ferrigno: "Le istituzioni pubbliche e private  devono creare una rete per offrire alloggi adeguati ed un'accoglienza innanzitutto di natura umana - ha osservato Ferrigno - Nel nostro territorio, ad esempio, esistono tanti borghi rurali non utilizzati che le amministrazioni comunali potrebbero mettere a disposizione, allestendo degli alloggi dignitosi per chi sta combattendo per la sua libertà e, quindi, per la libertà di tutti". Secondo il presidente della Claai, dunque, è necessario integrare gli ucraini, onde evitare scenari peggiori, con impatti e conseguenze allarmanti anche per il nostro Paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pullman e alloggi per gli ucraini, evitiamo tendopoli": l'appello del presidente della Claai

SalernoToday è in caricamento