Hub di Fmts Group: la visita di Filippelli, De Luca e Volpe

Un incontro voluto per conoscere da vicino una delle realtà più importanti del Mezzogiorno d’Italia nel settore della formazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Questa mattina l’assessore alla Formazione della Regione Campania, Armida Filippelli, con l’onorevole Piero De Luca e il consigliere regionale, Andrea Volpe, ha fatto visita all’Hub di Fmts Group. Un incontro voluto per conoscere da vicino una delle realtà più importanti del Mezzogiorno d’Italia nel settore della formazione. Più di 300mila ore di formazione erogate fino ad oggi; dodici sono le aziende che fanno capo al gruppo Fmts, 220 sono le risorse interne (63% sono donne e il 54% è under 35). “Ho deciso di conoscere personalmente le aziende che operano nel settore della formazione – ha sottolineato l’assessore Filippelli durante la visita – perché voglio vedere le persone negli occhi e comprendere quali sono i loro percorsi e i loro obiettivi. La formazione in Campania deve essere di qualità perché di fatto rappresenta un investimento per il futuro. In questo settore abbiamo una prateria da bonificare”. Parole che lasciano intendere un progetto chiaro da parte dell’assessore, soprattutto in vista di un futuro che – soprattutto in questo ambito – è sempre più sfidante. “Siamo qui per fare una visita ad una delle realtà più importanti – ha ribadito l’onorevole Piero De Luca – L’abbiamo definita la Apple Academy del nostro territorio. Su formazione e ricerca ci sono 28 miliardi di euro da investire con il prossimo Recovery e centrali sono la scuola, la ricerca e lo sviluppo di nuove competenze. Spero che questo hub diventi un riferimento anche per altre aziende del genere, soprattutto se penso alle risorse delle Zone Economiche Speciali”. Per il consigliere regionale, Andrea Volpe, questa visita ha un doppio valore: “La politica e le istituzioni devono conoscere imprese come queste perché la formazione ha mille sfaccettature ed è necessario comprenderle per capire quale strada intraprendere. Oggi è più che mai necessario lanciare dei chiari messaggi culturali perché la formazione viene vista come qualcosa che va fatta e basta, invece non è così. Giusto per fare un esempio: una percentuale altissima di allievi che frequentano la Scuola di Alta Formazione Gastronomica In Cibum inizia a lavorare subito dopo aver concluso gli studi con tanto di stage. Una buona formazione è il passepartout per accedere al mondo del lavoro”. Soddisfatto il presidente di Fmts Group, Giuseppe Melara: “Siamo felici della visita di questa mattina che ci ha permesso di illustrare al mondo della politica e delle istituzioni cosa c’è dietro un percorso di formazione. La pandemia continua a bloccare un settore che è nevralgico per la ripresa economica del paese”. Il presidente Melara ha colto l’occasione per lanciare un appello: “Fermo restando il rispetto dei protocolli di sicurezza è necessario consentire la ripresa delle attività di formazione continua sia in aula che nelle aziende altrimenti si corre il rischio di essere impreparati quando ci sarà la ripresa che speriamo avvenga quanto prima”.

Torna su
SalernoToday è in caricamento