Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità Centro / Via Roma

Diritti degli ultimi: Salzano sospende lo sciopero della fame dopo l'incontro con il sindaco Napoli

"Rendiamo onore al dialogo - ha spiegato Salzano - ho espresso vicinanza per tutte le difficoltà che ha in questo momento la massima autorità sanitaria cittadina. Gli ho chiesto di visitare il carcere di Fuorni e sincerarsi della situazione sanitaria"

Donato Salzano, militante del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito, ha sospeso lo sciopero della fame iniziato alla mezzanotte del 4 gennaio 2020 con l'obiettivo di dare voce al diritto degli ultimi tra gli ultimi, a cominciare dai ristretti nella Casa Circondariale di Salerno e ricordare alle istituzioni, in primis al sindaco di Salerno e massima autorità sanitaria in città,
di dare seguito alle leggi che loro stessi si sono dati (art.2 dl 23 novembre 2020, n. 154, il cosiddetto "Decreto Ristori Ter"; ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n.658 del 29 marzo 2020; ed in fine la giusta Delibera di Giunta Comunale n. 263 del 30/11/2020 in ottemperanza all'art. 2 comma 3 del precedentemente indicato dl n.154/2020 e alla già citata ordinanza n. 658/2020, che stabilisce variazione al bilancio comunale riguardanti le risorse trasferite dal Bilancio dello Stato correlate all'emergenza COVID-19)
.

L'incontro

Questa mattina, infatti, si è tenuto l'incontro tra Salzano ed il sindaco Napoli. "Rendiamo onore al dialogo - ha spiegato il militante radicale - ho espresso vicinanza per tutte le difficoltà che ha in questo momento la massima autorità sanitaria cittadina (il sindaco ndr). Gli ho chiesto di visitare il carcere di Fuorni e sincerarsi della situazione sanitaria. Su questo, c'è stata una risposta convinta sulla mia proposta".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Napoli, al termine dell'incontro, ha spiegato: "Questa mattina abbiamo ricevuto una delegazione di radicali, guidata da Donato Salzano e mi hanno ragguagliato sulle difficoltà che vive la popolazione carceraria in Italia e nel carcere di Fuorni anche se con una direttrice molto illuminata. Ho parlato a telefono con la direttrice che mi ha spiegato come la situazione sia sotto controllo. Bisogna, però, essere particolarmente attenti e lungimiranti da questo punto di vista perchè, nelle condizioni delle carceri italiane, un contagio può suscitare un disastro. Ci sentiamo vicini alla popolazione carceraria e stiamo facendo in modo di dare anche a queste persone ristrette la possibilità di accesso ai buoni spesa e impegnerò anche l'Asl locale per fare in modo che ci sia una concordia di comportamenti tra le istituzioni funzionale alla salute di tutto il mondo carcerario".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diritti degli ultimi: Salzano sospende lo sciopero della fame dopo l'incontro con il sindaco Napoli

SalernoToday è in caricamento