Sanità e turismo, parla De Luca: "Ospedali d'eccellenza e mare blu in Cilento"

Il governatore è intervenuto a margine dell'inaugurazione degli impianti di depurazione a Camerota e Centola-Palinuro. Ha parlato anche di famiglie

Il mare, gli ospedali, la ripresa post Covid, le precauzioni che non devono mai mancare, perché il virus non retrocede e non è ancora sconfitto. Il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha parlato oggi a margine dell'inaugurazione degli impianti di depurazione di Centola-Palinuro e di Camerota.

La balneabilità

"Avremo il mare balneabile e limpido dal Volturno a Camerota e Sapri - ha detto -. La Campania sarà la regione ambientalmente più avanzata dell'intera Italia e sarà un altro motivo di orgoglio per noi campani. Stiamo facendo una cosa storica in tutta la Campania, il problema ambientale era uno dei problemi, delle croci che ci portavamo sulle spalle negli anni scorsi. Da qui a un anno avremo irregimentato tutte le acque della regione, avremo fatto tutte le reti fognarie soprattutto nella provincia a nord di Napoli e nell'area casertana dove avevamo comuni senza rete fognaria, stiamo facendo la depurazione di tutte le acque, ieri eravamo al depuratore di Cuma che serve l'area nord di Napoli. Avremo il mare balneabile e limpido in tutta la regione, dal Volturno a Sapri".

Gli ospedali

"I migliori ospedali in Italia li abbiamo qui in Campania", ha proseguito il presidente della Regione. "Sono stati i giornali americani - ha precisato De Luca - a ricordarci che l'ospedale più efficiente al mondo nella cura del coronavirus è un ospedale di Napoli, l'ospedale Cotugno. Ce l'hanno detto gli americani perché gli italiani non ce lo dicevano".
 

L'emergenza

"Diversamente da quello che si aspettavano in Italia, la Campania è la regione che ha retto meglio di tutte le regioni d'Italia la battaglia contro l'epidemia e oggi possiamo camminare a testa alta in Italia. Ogni tanto da Milano arriva qualche squinternato che viene a fare un po' di razzismo contro Napoli e contro la Campania, ma ormai sono carte conosciute, aria fritta. La verità è che i cittadini della Campania, del Cilento, di Napoli e di Salerno vanno in Italia a testa alta e ci rispettano tutti". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, parlando all'inaugurazione del depuratore di Marina di Camerota (Salerno). "Ho provato a immaginare - ha aggiunto De Luca - cosa sarebbe successo se Codogno fosse stata in Campania anziché in Lombardia: ci avrebbero messo in croce per altri 50 anni. E invece no". Secondo De Luca "tutti noi cittadini campani ci siamo sentiti, forse per la prima volta, una grande famiglia. Abbiamo fatto i conti con la paura, abbiamo visto nei volti dei nostri padri, delle nostre madri, dei nostri anziani, il pericolo per una malattia, per un ricovero. Abbiamo fatto un lavoro duro e ci siamo sentiti davvero una famiglia unita, e sono orgoglioso dei cittadini campani per quel che avete fatto e per come vi siete comportati. Io sono sempre convinto che le nostre famiglie contano più dei partiti e delle bandiere dei partiti. Le nostre famiglie sono la cosa principale da difendere, quindi quando scegliamo, scegliamo per difendere le nostre famiglie, non le bandiere di partito. Ma fatelo sempre da donne e uomini liberi, non da clienti. Siate però donne e uomini liberi, mai clienti di nessuno. Io sarò orgoglioso, se avrò alle spalle donne e uomini liberi".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

De Luca ai sindaci: "Chiudete i negozi che non rispettano le regole"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento