rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Mezzogiorno, Conte: "Non più problema ma potenziale strategico, mettere tema al centro delle Europee"

Domani, 23 maggio a Eboli incontro con Cittadino Sudd in piazza della Repubblica con Lucia Annunziata, Antonio Decaro, e il deputato Pd, Piero De Luca

"Il Sud non è una questione da declinare come un problema ma come un potenziale strategico che va oltre i suoi confini, è una piattaforma economico-logistica naturale che, sviluppata, attrezzata e interconnessa, può funzionare come “sistema – paese”. Lo dice Federico Conte, presidente dell’associazione Cittadino Sudd che, sul tema, ha organizzato per domani, 23 maggio, a Eboli, in piazza della Repubblica, un incontro pubblico, moderato dal giornalista Eugenio Verdini, a cui parteciperanno i capilista del Pd al Sud, Lucia Annunziata e Antonio Decaro, e il deputato Pd, Piero De Luca.

Le Europee

“Per le prossime elezioni europee – dice Conte, presidente di Cttadino Sudd – abbiamo lanciato un manifesto per l’Italia Mediterranea. Un documento politico su cui costruire una discussione di senso e di contenuto che parte e arriva a un obiettivo: portare l’Italia unita in Europa e l’Europa nel Mediterraneo. Una proposta politica di riscatto e di rilancio del ruolo del Mezzogiorno in Italia e in Europa. Si tratta di rovesciare un paradigma. Non più di integrare il Sud nel resto del Paese, ma ripensare l’unità nazionale nel segno di una Nuova Europa, rilanciando il progetto di un vasto “partenariato euro-mediterraneo”. Cambiano gli assi internazionali e su questi mutano anche gli assetti strategici. Sono nuove sfide su cui i candidati e le forse politiche di progresso devono essere pronte a confrontarsi e a discutere. Su questi temi va chiesta la fiducia del voto ai cittadini meridionali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzogiorno, Conte: "Non più problema ma potenziale strategico, mettere tema al centro delle Europee"

SalernoToday è in caricamento