menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consegnati 260 nuovi bus, De Luca sulla stretta anti-Covid: "Autorizzare i cenoni? Un atto di idiozia"

In merito all'eventuale concessione di visitare gli anziani il Governatore della Campania precisa: “Questo non è un atto di generosità, è un atto di idiozia e di irresponsabilità"

"Sono indignato perché nel nostro Paese non si riesce mai ad avere una misura chiara e che si continuano a prendere mezze misure di demagogia e che allungano i tempi della crisi.

Prendano una decisione chiara e forte, come fanno altri Paesi, tipo la Germania”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine della consegna dei nuovi bus acquistati dalla Regione. Dal 21 dicembre al 6 gennaio, intanto, l'Italia dovrebbe diventare zona rossa: si deciderà tutto oggi, in un vertice tra Conte e i capidelegazione di maggioranza al termine del quale, molto probabilmente, sarà varata la nuova stretta anti-Covid. Poi De Luca rincara la dose: “E’ indecente anche l’algoritmo. La Regione più in difficoltà è il Veneto che è in zona gialla da sempre, ancora oggi. E’ possibile avere queste assurdità in un paese serio?". E in merito all'eventuale concessione di visitare gli anziani il Governatore della Campania precisa: “Questo non è un atto di generosità, è un atto di idiozia e di irresponsabilità. Se facciamo venire nelle feste i nostri anziani, nella gran parte dei casi li condanniamo alle terapie intensive a gennaio. Gli atti di amore consistono oggi nel tenerli tranquilli a casa e nel non portarli nelle feste e nei cenoni".

I nuovi autobus

Intanto, prosegue il programma di rinnovamento del Parco Autobus messo in campo dalla Regione Campania a guida Vincenzo De Luca: consegnati, stamattina, altri 260 nuovi bus di una fornitura complessiva di 324 mezzi (i restanti 65 bus sono in produzione e arriveranno a inizio anno) e che saranno assegnati a 37 aziende del trasporto pubblico locale su tutto il territorio campano.  Il lotto comprende quattro diverse tipologie di autobus allestiti per servizi urbani ed interurbani di trasporto pubblico di linea, per rispondere alle diverse esigenze di capienza e lunghezza dei veicoli a seconda della percorrenza destinata a servire, molti dei quali a metano e con emissioni  Co2 bassissime, e  prodotti da quattro diverse aziende leader nel settore.

Parla De Luca

Un’altra giornata importante per il trasporto pubblico della Campania: consegniamo altri 260 nuovi autobus, che si aggiungono ai 150 di gennaio e ai 380 degli anni scorsi. Ci avviciniamo all’obiettivo dei 1000 nuovi autobus in servizio sulle linee della nostra regione.

Insieme all’acquisto dei nuovi treni, è la più grande operazione di ammodernamento dei servizi della mobilità in Campania da 30 anni a questa parte.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Salerno usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento