Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte dovrebbe annunciarlo oggi e prevedere nuove misure restrittive, con la possibilità - per i Governatori delle Regioni che hanno più contagi - di emanare ordinanze più stringenti

Cresce l'attesa per il nuovo Dpcm per contenere il contagio da Covid-19: il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte dovrebbe annunciarlo oggi e prevedere nuove misure restrittive, con la possibilità - per i Governatori delle Regioni che hanno più contagi - di emanare ordinanze con regole ancora più stringenti. Ecco alcuni punti anticipati da Today.it

Movida

Le voci più attendibili parlano di far anticipare la chiusura - prevista ora alle 24 - di un'ora o due. Nei locali che non offrono servizio al tavolo (locali e bar) prevista la chiusura alle 21. Tra altre misure non certe, il limite di vendita degli alcolici da asporto alle 18 (pochi giorni fa era stato fissato alle 21). Dopo, si potrebbe solo servire al tavolo. È la proposta di Franceschini.
 

Scuole

Il governo non vuole chiudere le scuole: si pensa allo scaglionamento degli orari delle scuole superiori, con l'ipotesi di ingresso alle 11 e una quota di didattica a distanza per alleggerire i trasporti (ma non si esclude neanche una riduzione della capienza massima degli autobus). In Campania, comunque, l'attività didattica è sospesa fino al 30 ottobre.

Sport da contatto e palestre

E' probabile che la stretta già prevista per gli sport amatoriali venga allargata anche ad associazioni e società dilettantistiche. Discussioni ancora in corso per palestre e piscine: se ne ipotizza la chiusura.

Smart working

Il 75% dei lavoratori, almeno nella pubblica amministrazione, dovrà restare a casa e lavorare in modalità smart. Si tratta di una misura che potrà essere allargata anche al settore privato, con accordi mirati, e serve a ridurre il numero di lavoratori che utilizzano i mezzi pubblici ogni giorno.

Parrucchieri e Centri estetici "salvi"

Conte si è detto contrario a bloccare parrucchieri e centri estetici. Il premier ritiene che chiudere queste attività darebbe il senso di un’emergenza che richiama il primo lockdown.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Salerno a lutto: è morta Serena Greco in un incidente a Roma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento