rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità

Allarme Covid in Campania: De Luca chiude anche gli asili, stretta su alcol e movida

Da Palazzo Santa Lucia arrivano alcune anticipazioni sulle nuove regole disposte, oggi, dal governatore De Luca

Stop al consumo di bevande alcoliche dalle ore 22 alle 6 e vietati affollamenti o assembramenti per il consumo di qualsiasi genere alimentare in luoghi pubblici o aperti al pubblico. C'e' anche questo nell'ordinanza numero 1 del 2022 del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca il cui testo, in attesa di pubblicazione, è stato anticipato con una nota.

Stretta sul alcol e movida

Nel testo si legge che "dalle ore 22,00 e fino alle ore 6,00 è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze, le ville e i parchi comunali". E ancora: "Sono comunque vietati affollamenti o assembramenti per il consumo di qualsiasi genere alimentare in luoghi pubblici o aperti al pubblico - continua l'ordinanza - E' fatta raccomandazione ai Comuni e alle altre Autorità competenti di intensificare la vigilanza e i controlli sul rispetto del divieto di assembramenti, in particolare nelle zone ed orari della cd. movida".

Le scuole chiuse 

Anche i servizi educativi per l'infanzia (nidi e micronidi, sezioni primavera) e le scuole dell'infanzia resteranno chiusi in Campania.  Oggi, nel corso della sua consueta diretta Facebook del venerdì, De Luca aveva anticipato l'intenzione di rinviare a fine gennaio la riapertura per le scuole elementari e medie. L'ordinanza prevede quindi fino al 29 gennaio "la sospensione delle attività in presenza dei servizi educativi per l'infanzia e dell'attività scolastica e didattica in presenza della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado". Nell'ordinanza si sottolinea che "resta sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l'uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali".?

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme Covid in Campania: De Luca chiude anche gli asili, stretta su alcol e movida

SalernoToday è in caricamento