rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

De Luca tra ordinanze e "lezioni di educazione": "Le pizze potete portarle a casa, ma non mangiarle in strada come i cafoni"

Il Governatore: "In Paesi più civili consumare in strada è vietato sempre, non solo per il Covid. Noi ci siamo arrivati per tamponare l'emergenza"

"Le pizze potete portarle a casa, quello che non si può fare è mangiarle in strada come i cafoni".

Lo ha detto il presidente della Campania, Vincenzo De Luca in merito all'ordinanza firmata per le feste di Natale e al divieto di consumare bevande e cibi in luoghi pubblici per evitare gli assembramenti in strada. "In paesi più civili consumare in strada è vietato sempre, non solo per il Covid. Noi ci siamo arrivati per tamponare l'emergenza - ha continuato il Governatore-  Il nostro obiettivo è non chiudere scuole e attività commerciali. Per farlo non possiamo permetterci dieci giorni di follia con feste e festini. E' inutile dire 'facciamo il capodanno in piazza e controlliamo', è una presa in giro perché la notte del 31 non si controlla nulla. Vanno, invece, fatti controlli a campione nelle strade e nei locali ed elevare qualche multa: questo servirà da deterrente per tutti", ha concluso.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca tra ordinanze e "lezioni di educazione": "Le pizze potete portarle a casa, ma non mangiarle in strada come i cafoni"

SalernoToday è in caricamento