rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

Sangiuliano ironizza su De Luca: "Io sono campano, poi ci sono i lucani venuti da noi"

Il Ministro della Cultura fa tappa a Salerno per sostenere i candidati alle elezioni europee di Fratelli d'Italia e conferma che non si candiderà alla presidenza della Regione Campania

"Questa è una domanda che mi fate sempre. Io vi rispondo sempre che farò il ministro della Cultura fino al 2032, con il governo Meloni, dopo fondo un giornale e vi invito a lavorare con me". Lo ha dichiarato il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se intendesse correre per la guida della Regione Campania, a margine di un incontro che si è tenuto al Polo Nautico a Salerno per sostenere i candidati al parlamento europeo di Fratelli d'Italia. 

L'ironia

Non ha mai citato Vincenzo De Luca, ma scherzando ha fatto riferimento alle origini e alla provenienza del governatore: "Qua l'unico campano sono io, poi ci sono i lucani che sono venuti in Campania e lo dico con grande rispetto per i lucani che sono persone eccezionali e di valore. I campani siamo noi. Ma va bene, i lucani sono persone di grande valore e tempra. Ho sempre apprezzato e conosco la Basilicata". "Detto questo - ha concluso il ministro - spero che i cittadini campani, i miei concittadini, aprano gli occhi e diano una svolta verso il riformismo, verso la concretezza, verso la crescita della qualità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sangiuliano ironizza su De Luca: "Io sono campano, poi ci sono i lucani venuti da noi"

SalernoToday è in caricamento