rotate-mobile
Attualità

Dimensionamento scolastico, più tagli e fusioni al Sud: la Regione Campania ricorre alla Consulta

"Speriamo che altre regioni del Mezzogiorno ci seguano", aveva detto ieri il presidente della Campania, Vincenzo De Luca

La Giunta Regionale ha deliberato di procedere per l'impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale sul Dimensionamento scolastico. "Abbiamo deciso di impugnare la decisione del governo sul dimensionamento della scuola davanti alla Corte Costituzionale. Siamo i primi a farlo. Speriamo che altre regioni del Mezzogiorno ci seguano", aveva annunciato ieri il presidente della Campania, Vincenzo De Luca a chiusura dell'Assemblea Generale "Salvare la Scuola Pubblica" promossa dalla Regione, nella sala Galatea della Stazione Marittima di Napoli. Oggi, dunque, è stata approvata la delibera per procedere dinanzi alla Corte Costituzionale.

I dati

Come è noto, nella legge di Bilancio è prevista una norma sul dimensionamento scolastico, effettiva dal 2024/2025, in cui sono previsti tagli al personale e fusioni soprattutto al Sud. Da qui, l'azione promossa da Palazzo Santa Lucia per contrastare il dimensionamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimensionamento scolastico, più tagli e fusioni al Sud: la Regione Campania ricorre alla Consulta

SalernoToday è in caricamento