rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Attualità

Mancano i farmaci: stop alle sterilizzazioni dei randagi nel salernitano, l'onorevole Flati interroga il Ministro della Salute

Citando l’articolo 1 comma 682 della Legge 234 del 30 dicembre 2021 (Legge di Bilancio 2022) che ha rifinanziato il fondo per la prevenzione del randagismo istituito con la legge 281/1991, con 2 milioni di euro, Flati chiede se il Ministro sia a conoscenza dei fatti e dello stato attuale delle forniture di farmaci e presidi medici presso i distretti veterinari delle Asl salernitane

E' stata depositata stamattina dall'onorevole Francesca Flati, un'interrogazione al Ministro della Salute, a seguito dell'articolo pubblicato su Salernotoday circa lo stop delle sterilizzazioni ai randagi presso le Asl della provincia di Salerno, causato dalle mancate forniture di medicinali necessari.  "I distretti delle Asl veterinarie del salernitano hanno sospeso il servizio di sterilizzazione dei randagi poiché si trovano sprovvisti di anestetici e farmaci, situazione che perdura dal mese di febbraio 2022 - scrive la Flati - La mancata sterilizzazione rappresenta la prima causa del proliferare delle cucciolate, causando un forte aggravamento del fenomeno del randagismo. Da tempo le attività di sterilizzazione dell’enorme numero di randagi è demandata alle associazioni animaliste, costrette a rivolgersi presso strutture private a proprie spese. E i canili - già al collasso - saranno ulteriormente gravati da questa situazione, di conseguenza lo saranno le casse di tutti i Comuni che insistono sul territorio salernitano".

La richiesta

Citando l’articolo 1 comma 682 della Legge 234 del 30 dicembre 2021 (Legge di Bilancio 2022) che ha rifinanziato il fondo per la prevenzione del randagismo istituito con la legge 281/1991, con 2 milioni di euro, Flati chiede se il Ministro sia a conoscenza dei fatti  e dello stato attuale delle forniture di farmaci e presidi medici presso i distretti veterinari delle Asl salernitane. Infine, l'onorevole Flati interroga il Ministro della Salute per sapere quali azioni intenda assumere, per quanto di competenza, al fine di superare questa situazione di emergenza e di evitare il rischio che tali fatti possano nuovamente accadere nei distretti veterinari delle Asl salernitane o di altri territori. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano i farmaci: stop alle sterilizzazioni dei randagi nel salernitano, l'onorevole Flati interroga il Ministro della Salute

SalernoToday è in caricamento