rotate-mobile
Attualità Capaccio

Pasqua e Pasquetta al museo, numeri da record al Parco archeologico di Paestum e Velia

Entusiasta il ministro Sangiuliano. E il senatore Iannone: "In Campania gli ingressi ai musei nazionali nei due giorni sono estremamente positivi: Pompei, Reggia di Caserta, Napoli, Ercolano, Paestum e Velia non avevano mai conosciuto un successo tale”

Boom di presenze, a Pasqua e Pasquetta, nel salernitano. Decisamente incoraggianti, in particolare, i numeri dei turisti che hanno scelto di trascorrere il week-end alla scoperta del Parco archeologico di Paestum e Velia, dove, come confermato dal Ministero della Cultura, nel giorno di Pasqua si sono contati 1.727 visitatori, mentre oggi, a Pasquetta, ci sono stati  2.808 turisti. Entusiasta, per l'affluenza nei musei italiani, intanto, il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano: "Siamo impegnati a spendere rapidamente e bene le risorse del PNRR e altri stanziamenti per guadagnare in efficienza e qualità dei servizi. I musei e i parchi archeologici sono la geografia della nazione, memoria storica del popolo italiano", ha osservato.

Il commento

Soddisfatto, dal canto suo, il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, commissario provinciale del Partito in Campania e componente della settima Commissione Cultura del Senato.“I dati di Pasqua e Pasquetta segnano un grande successo degli attrattori culturali della nostra Nazione. Grazie al Governo Meloni e al Ministro Sangiuliano sono lontani i tempi in cui i turisti trovavano chiusi i nostri musei. I numeri indicano un record senza precedenti segno che c’è un nuovo impegno per valorizzare il ruolo di superpotenza culturale dell’Italia. Anche in Campania gli ingressi ai musei nazionali nei due giorni sono estremamente positivi: Pompei, Reggia di Caserta, Napoli, Ercolano, Paestum e Velia non avevano mai conosciuto un successo tale”, ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua e Pasquetta al museo, numeri da record al Parco archeologico di Paestum e Velia

SalernoToday è in caricamento