rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità Pagani

Ucraina: la Regione attiva due centri di riferimento, primi arrivi a Pagani e bus in partenza da Baronissi

Continua la mobilitazione, anche in Campania, per accogliere e assistere gli ucraini in fuga dalla guerra

Come stabilito dalla Cabina di Regia nel corso della riunione tenutasi in Prefettura a Napoli, la Regione Campania - attraverso la Protezione Civile e l’Asl Napoli 1 Centro - ha attivato due Centri di riferimento per i cittadini ucraini in arrivo sul territorio regionale, in modo particolare per coloro che arrivano nell’area metropolitana di Napoli.

I centri raccolta 

I due centri sono quelli realizzati, rispettivamente, al Residence dell’Ospedale del Mare (via Luca Pacioli angolo viale delle Metamorfosi, Ponticelli - Napoli) e presso il Consolato dell’Ucraina (Centro Direzionale isola B3, 1° piano). Il Centro realizzato presso il Residence dell’Ospedale del mare è aperto dalle 9 alle 18 e dispone di uno sportello/ufficio immigrazione della Polizia di Stato, di uno sportello dell’Asl Napoli 1 Centro che servirà a generare il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) valido 30 giorni, di uno sportello informazioni e di una postazione per tamponi (tampone antigenico per ricerca eventuale positività al Covid).Il Centro presso il Consolato dell’Ucraina è aperto dalle 9 - 18 e dispone di uno sportello dell’Asl Napoli 1 Centro per generazione del codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) valido 30 giorni, di uno sportello informazioni e di una postazione per tamponi (tampone antigenico per ricerca eventuale positività al Covid).

Il pulman da Baronissi alla Polonia 

Il Comune di Baronissi ha organizzato un trasporto in pullman di profughi dalla frontiera polacca a Baronissi. Il pullman ha ancora alcuni posti disponibili per chi volesse trasferirsi nella nostra regione. L’appuntamento è fissato per il giorno 8 marzo a Medyka (Polonia), paese di frontiera a 70 km da Leopoli. Le persone interessate dovranno trovarsi il giorno indicato presso la chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo dove il pullman stazionerà dalle ore 7.00 alle ore 19.00.I cittadini ucraini residenti nel territorio che volessero segnalare parenti o conoscenti interessati al viaggio possono contattare il numero telefonico 328 8605474 per ogni dettaglio ed eventuale prenotazione. Saranno accettate ulteriori riserve fino a capienza completa del mezzo.

Primi ucraini giunti a Pagani 

Intanto, questa mattina a Pagani, sono stati accolti i primi 12 cittadini ucraini in fuga dalla guerra: quattro mamme e otto bambini, arrivati a Napoli poche ore fa e che ora hanno trovato alloggio presso la parrocchia di Gesù Risorto a Pagani, grazie alla disponibilità di don Antonio Guarracino.Ad accoglierli al loro arrivo, don Enzo di Nardi, responsabile della Forania e direttore della Caritas diocesana e Rita Greco, consigliera delegata alla sanità e i componenti del CoC, con il sindaco De Prisco.Ad una dolce e calda accoglienza, è seguito un primo check sanitario e di prevenzione anti-Covid19 presso l'Usca e il PVP di via Carmine. “Una calda solidarietà – commenta il sindaco Raffaele Maria De Prisco - ha abbracciato questi bambini e le loro mamme immediatamente, nella più sincera commozione. Tutti i negozianti della zona si sono subito messi a disposizione per dare il loro contributo. Come predisposto dal COC, con le Caritas, la Papà Charlie, la Croce Rossa, tutto sarà organizzato per garantire il sostentamento e una rinnovata serenità a queste persone.  Di certo a Pagani nessuno verrà lasciato solo”.

L'arrivo degli ucraini a Pagani

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina: la Regione attiva due centri di riferimento, primi arrivi a Pagani e bus in partenza da Baronissi

SalernoToday è in caricamento