rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

No alle feste, sì alle mascherine e ai vaccini a scuola per i bambini: parla De Luca. E sui No vax: "Vadano al diavolo!"

Ancora, il Governatore ha chiesto a tutti di evitare feste private, invitando i sindaci a valutare con prudenza le feste di Capodanno, "fermo restando che, qualora registrassimo un aggravamento della situazione, procederemmo con una ordinanza regionale", ha precisato il Governatore

Preoccupato per l'elevato numero di decessi registrati nel Paese a causa del Covid, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca che, nell'ambito della sua consueta diretta del venerdì, ha invitato tutti alla prudenza: “A livello nazionale, abbiamo oltre 15 mila positivi al giorno: registriamo un tasso di mortalità che varia dagli 80 ai 100 decessi al giorno. Questo è un dato grave. In occasione del crollo del ponte di Genova ci sono state 43 persone decedute. Provate a immaginare il crollo del ponte due volte in un giorno. I decessi che cominciamo a registrare sono un dato pesante, da non banalizzare”. Poi, l'anticipazione sui dati nella nostra regione: “Ieri in Campania abbiamo avuto 1327 nuovi casi. La quasi totalità senza particolari problemi. Il dato sui ricoveri rimane stabile, sostanzialmente è lo stesso da una decina di giorni. Il problema è che quando arriviamo a numeri elevati di positivi, anche se sono asintomatici, quello che salta è il tracciamento dei contatti di ogni contagiato, per cercare di frenare la diffusione. Se sono 1.300 il tracciamento diventa impossibile”.

L'appello

Poi, la richiesta di indossare sempre le mascherine: De Luca ha rinnovato il suo appello alle forze dell'ordine e alle polizie municipali per i controlli a campione, al fine di dissuadere comportamenti nei luoghi di assembramento, per richiamare i ragazzi all'obbligo di indossare i dispositivi di protezione. Ancora, il Governatore ha chiesto a tutti di evitare feste private, invitando i sindaci a valutare con prudenza le feste di Capodanno, "fermo restando che, qualora registrassimo un aggravamento della situazione, procederemmo con una ordinanza regionale", ha precisato il Governatore.

I vaccini ai bambini

In merito alla vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni, De Luca ha ricordato che in Campania i piccoli che devono ricevere le dosi sono 400mila: "Faccio un ragionamento da padre e da nonno: secondo i dati dell'Istituto Superiore della Sanità, i bambini ricoverati in Italia sono 6mila bambini e molti sono in terapia intensiva. E' emerso, inoltre, che il danno alla salute può essere serio e di lungo periodo. - ha detto - Il vaccino è stato sperimentato su milioni di bambini: se davvero ci fossero state gravi reazioni avverse, i giornali non parlerebbero d'altro. Chiedo a tutti, quindi, di fidarsi dei pediatri e di non ascoltare trasmissioni tv non attendibili. Chiedo anche alle agenzie di stampa nazionale di non insistere a parlare di vantaggi e svantaggi dei vaccini: se un padre sente che il vaccino porta più vantaggi che svantaggi, è ovvio che dubita sul da farsi. Esistono dei dati scientifici e dobbiamo fidarci di quelli", ha concluso.

La campagna

"Cercheremo di mettere in piedi una campagna di vaccinazione attenta e rassicurante per i bambini, con padiglioni dedicati ai piccoli - ha annunciato il Governatore- Ieri, sono state 39mila le vaccinazioni. Per cui, specie pensando ai più piccoli, vorremmo lavorare nelle scuole, magari con giornate di vaccinazione per i bambini, stampando materiale che richiama favole, cartoni, con piccoli gadget, creando così un clima familiare per far vivere ai bambini la campagna di vaccinazione come un gioco".

L'attacco ai No Vax

"Con i No Vax, non perdiamo altro tempo: vadano al diavolo!", ha aggiunto De Luca che ha poi puntato i riflettori sulla proroga dei contratti per medici e infermieri per un altro anno, sui 30 milioni di euro a sostegno di attività di nicchia penalizzate dal Covid (come parchi acquatici, zoologici, imprese trasporto turistico), sui 10 milioni di euro stanziati per i Comuni che hanno lavorato alla destagionalizzazione del turismo e sui 4 milioni e mezzo di voucher per la pratica sportiva per i minori.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alle feste, sì alle mascherine e ai vaccini a scuola per i bambini: parla De Luca. E sui No vax: "Vadano al diavolo!"

SalernoToday è in caricamento