Tutti i benefici del fitwalking, il modo migliore per tornare in forma e dimagrire

Camminare è economico, aiuta l'umore e ti premette di dimagrire e rimanere in forma preservando anche la salute del cuore

Siamo appena entrati nella Fase 2 dell'emergenza sanitaria Covid-19. Nella nostra regione, da qualche giorno, è consentita fare attività fisica individuale all'aperto ma, tranne che nella primissima mattinata, con obbligo di indossare la mascherina. Ciò ha portato l'Amministrazione Regionale a vietare il jogging ed altre attività fisiche particolarmente faticose nelle altre fasce orarie della giornata. Come conciliare, quindi, una giusta attività fisica all'utilizzo della mascherina? Basta camminare con regolarità per avere notevoli benefici fisici.

Non tutti, infatti, conoscono appieno i numerosi benefici di camminare, un esercizio spesso sottovalutato ma dotato di tantissimi vantaggi: vediamo quali sono.

Innanzitutto, il fitwalking (o camminata veloce) è un tipo di esercizio che può essere praticato da tutti, è gratuita ed è semplice e veloce; infatti, non necessita di strutture o attrezzature particolari, se non un buon paio di scarpe e dell'abbigliamento comodo.

Per quanto riguarda i benefici fisici, invece, camminare ti aiuta ad ottimizzare lo smaltimento delle calorie e a perdere peso preservando, allo stesso tempo, la massa magra; il fitwalking non ha niente da invidiare ad altre attività sportive per quanto riguarda il consumo calorico: ogni 60 minuti di camminata a ritmo sostenuto, infatti, le calorie bruciate sono circa 300 (naturalmente, il numero preciso di calorie bruciate dipende da fattori come il peso, l’età e il tempo dedicato all’esercizio fisico).

Il fitwalking poi, è un tipo di esercizio fisico aerobico che aiuta a ridurre il grasso addominale, molto pericoloso per la salute cardiovascolare, migliora la circolazione e l'ossigenazione dei tessuti, portando ad una diminuzione di cellulite e pelle a buccia d'arancia, e, se praticato in modo continuativo, è in grado di ridurre la frequenza cardiaca, quindi anche lo sforzo del cuore e le problematiche cardiovascolari.

La differenza sostanziale tra camminata tradizionale e fitwalking risiede nella velocità che si raggiunge con il passo: nel fitwalking, infatti, è necessario avere un’andatura di almeno 6 chilometri all’ora. Per entrambi, però, è fondamentale la continuità: l'ideale sarebbe praticare questo tipo di esercizio fisico tutti i giorni, per almeno mezz'ora al giorno, ma, se questo non fosse possibile, lo si può praticare quattro volte a settimana per circa 40-50 minuti.

Per massimizzare i benefici della camminata e del fitwalking, un'ora prima di allenarti fai uno spuntino a base di carboidrati, come una barretta ai cereali, soprattutto se hai stabilito una sessione piuttosto lunga. Ricordati di portare sempre con te una bottiglietta d'acqua e di bere ogni mezz'ora, così da rimanere sempre idratato. Terminata l'attività sportiva, entro i primi 30 minuto mangia uno snack per recuperare le energie: l'ideale è uno spuntino a base di carboidrati, frutta o un succo fresco.

A Salerno c'è anche un gruppo di Fitwalking legato all'ASD Atletica Salerno. Per maggiori informazioni si può andare sulla pagina facebook Fitwalking Salerno o sul sito dell'istruttore Mauro Russo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Salerno, ragazzo trovato impiccato in un bagno a Piazza della Concordia

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Colto da malore a San Valentino Torio: muore 38enne, il cordoglio del sindaco

  • Donna urina dinanzi a un negozio, in pieno giorno: la segnalazione

  • Covid-19, boom di casi a Pontecagnano: altri contagi nei comuni del salernitano

Torna su
SalernoToday è in caricamento