Salute San Leonardo / Via San Leonardo

"Tumori solidi nel bambino": il convegno al Ruggi

Alcuni tra i maggiori esperti italiani nel campo illustreranno le novità diagnostiche e terapeutiche riguardanti i cosiddetti tumori solidi dell’età pediatrica

Tumori solidi nel bambino: stato attuale e prospettive è il titolo del convegno che si terrà sabato 15 febbraio, a partire dalle ore 10, presso l'Aula Scozia del San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona. Il convegno, che si terrà in occasione della Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, è organizzato da FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica Onlus) con AIEOP (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica) è ospitato dall'associazione federata di Salerno OPEN.

Il convegno

Con quasi 1000 nuovi casi diagnosticati ogni anno, i tumori solidi dell’età pediatrica rappresentano una percentuale importante dei circa 1500 tumori rilevati in Italia ogni anno, in bambini di età compresa tra 0 e 14 anni. Alcuni tra i maggiori esperti italiani nel campo illustreranno le novità diagnostiche e terapeutiche riguardanti i cosiddetti tumori solidi dell’età pediatrica, affronteranno le problematiche legate all’approccio medico, chirurgico o neurochirurgico e radioterapico miranti a migliorare ulteriormente le probabilità di guarigione. Sarà data particolare attenzione alle novità terapeutiche riguardanti l’indicazione all’uso dei nuovi farmaci biologici così come della proton terapia per i pazienti che necessitano di radioterapia.  Si discuterà infine sulle raccomandazioni per il follow-up a lungo termine per cercare di prevenire o diagnosticare per tempo possibili effetti tardivi collegati ai trattamenti.

Una sessione del Convegno sarà riservata ai guariti o meglio, ai lungo-sopravviventi da tumore pediatrico, riuniti nel secondo convegno nazionale. Oggi in Italia vivono quasi 50.000 persone curate per tumore in età pediatrica e la loro età media è di circa 29 anni. Si discuteranno problematiche legate al momento della transizione dall’età pediatrica a quella dell’adulto, oltre che delle possibili discriminazioni di tipo lavorativo, carrieristico e assicurativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tumori solidi nel bambino": il convegno al Ruggi
SalernoToday è in caricamento