Covid e prevenzione: attivato il laboratorio di microbiologia a Polla

Il macchinario assegnato deriva dall’aggiudicazione del secondo lotto della gara espletata da Soresa e i reagenti utilizzati saranno messi a disposizione dalla struttura Commissariale per l’emergenza Covid-19 , per il tramite di Invitalia

Il presidio ospedaliero “Luigi Curto" di Polla ospiterà le apparecchiature necessarie per la processazione dei tamponi molecolari Sars Cov 2. Con la collaborazione ed il coordinamento dell’Istituto Zooprofilattico sarà garantita una maggiore velocità di refertazione dei tamponi in un’area vasta che comprende il territorio del Vallo di Diano e del Golfo di Policastro, Bussento e Mingardo. Lo comunica la Regione Campania in una nota.

I dettagli

Il macchinario assegnato deriva dall’aggiudicazione del secondo lotto della gara espletata da Soresa e i reagenti utilizzati saranno messi a disposizione dalla struttura Commissariale per l’emergenza Covid-19 , per il tramite di Invitalia. "Prosegue il piano - ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca - per il potenziamento delle strutture sanitarie della nostra regione. Il laboratorio dell'ospedale di Polla, in una zona particolarmente colpita nella prima fase della pandemia come il Vallo di Diano, è un particolare segno di attenzione al territorio, nell'ottica del potenziamento e miglioramento dei servizi sanitari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Ucciso a coltellate l'ex pentito Franco Lettieri detto "O' cacaglio": arrestato un 57enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento