Martedì, 15 Giugno 2021
Salute Fuorni

Il CIPPS apre uno sportello di ascolto gratuito dedicato alla Misofonia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il CIPPS – Centro Internazionale di Psicologia e Psicoterapia Strategica e l’AIMIF – Associazione Italiana Misofonia hanno lanciato uno sportello di ascolto e sostegno psicologico gratuito dedicato ai misofonici. Questa importante iniziativa sul territorio nazionale propone un percorso di accoglienza e consulenza da parte di professionisti qualificati, con il duplice obiettivo di sostenere le persone misofoniche e fare rete intorno ad una problematica complessa e poco nota. Il servizio è gratuito e dedicato ai soci AIMIF. Il CIPPS è una Scuola di Specializzazione Quadriennale in Psicoterapia Strategica, Ente di Ricerca e Polo clinico polispecialistico. È il primo centro europeo dedicato all’integrazione del modello strategico ericksoniano con la genomica psicosociale di Ernest Lawrence Rossi, che è stato fino alla sua recente scomparsa Presidente Onorario del Centro. L’AIMIF – Associazione Italiana Misofonia nasce nel 2018 ed è la prima organizzazione italiana esclusivamente dedicata allo studio, ricerca, cura, formazione e divulgazione culturale della misofonia. L’Associazione non ha scopo di lucro e i soci fondatori incoraggiano l’adesione e la partecipazione di tutti. La misofonia è una sindrome neuro-comportamentale, caratterizzata da un’eccitazione del sistema nervoso autonomo e una reattività emotiva negativa e incontrollata, che genera irritazione, rabbia e ansia, in risposta a specifici suoni come la masticazione, la respirazione rumorosa o lo sfogliare delle pagine. Nonostante questo disturbo sia stato studiato soltanto recentemente, compromette profondamente la vita quotidiana degli individui che ne soffrono, alterandone la dimensione scolastica, familiare, interpersonale, affettiva e professionale. Secondo Mario Campanino, presidente dell’AIMIF, “È davvero molto importante diffondere una maggiore consapevolezza sulla misofonia, investire sulla ricerca e offrire un sostegno concreto non soltanto alle persone che ne soffrono, ma anche ai loro familiari, poiché molto spesso ai misofonici sono erroneamente attribuiti disturbi dell’apprendimento e deficit di attenzione”. Per aderire allo sportello di ascolto, il CIPPS ha messo a disposizione il numero verde gratuito 800.188.668 e per maggiori informazioni è possibile consultare i siti www.cipps.it oppure https://misofonia.it/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il CIPPS apre uno sportello di ascolto gratuito dedicato alla Misofonia

SalernoToday è in caricamento