rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Salute Eboli

Nuovo reparto di Radiodiagnostica al Campolongo: buone notizie anche per i pazienti claustrofobici, presente De Luca

In particolare, l’esperienza “In-Bore” offre ai pazienti un’atmosfera che li trasporti fuori dall’ambiente di imaging, in una realtà rilassante che saranno loro stessi a scegliere. Grazie ad un’esperienza video coinvolgente, sarà possibile distrarre e intrattenere i pazienti mentre si trovano all’interno del gantry, aumentandone la collaborazione e snellendo il flusso di lavoro, regalando loro un’esperienza che ne aumenti il comfort e quindi il benessere

E' stato inaugurato ieri, 2 marzo, presso il Campolongo Hospital di Marina di Eboli, il nuovo reparto di Radiodiagnostica, con la partecipazione della Direzione Generale e Sanitaria e del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nonchè del sindaco di Eboli, Mario Conte e del presidente Aiop Campania, Sergio Crispino. Il nuovo reparto, equipaggiato con macchinari di imaging di ultimissima generazione, sarà in grado di offrire ai pazienti una qualità di diagnosi e di cura sempre più elevata e precisa e allo stesso tempo capace di minimizzare l’esposizione alle radiazioni.

Il Campolongo Hospital si è dotato dei sistemi di diagnostica per immagini tra i più evoluti dell’attuale panorama medico: un’avveniristica Risonanza magnetica ed una TC di ultima generazione. Il Sistema di Risonanza Magnetica con fornitura limitata di Elio RM 5300 1,5T, dunque, presenta la prima tecnologia magnetica di micro raffreddamento completamente sigillata del settore. Con l’utilizzo delle bobine breez più leggere che offrono versatilità e, adattandosi a qualsiasi anatomia, si semplifica l’efficienza della procedura degli esami, facilitando il posizionamento del paziente e consentendo di ottenere scansioni estremamente accurate ad alta definizione, con una qualità dell’immagine sempre uniforme, in tempi molto più brevi, ridotti del 30%. Importante, anche l’esperienza “In-Bore”, che offre ai pazienti  un’atmosfera che li trasporti fuori dall’ambiente di imaging, in una realtà rilassante che saranno loro stessi a scegliere. Grazie ad un’esperienza video coinvolgente, sarà possibile distrarre e intrattenere i pazienti mentre si trovano all’interno del gantry, aumentandone la collaborazione e snellendo il flusso di lavoro, regalando loro un’esperienza che ne aumenti il comfort e quindi il benessere, anche in favore dei pazienti claustrofobici. Inoltre, la T.C. Incisive CT 128 slice rappresenta quanto di più innovativo si possa ritrovare nei sistemi di diagnostica per immagini TC nell’attuale panorama di attrezzature diagnostiche disponibili. Con i nuovi controlli del gantry OnPlan al lato del paziente si può ridurre al minimo il tempo sottratto al paziente, eseguendo le operazioni di impostazione e regolazione prima dell’esame, direttamente dallo scanner. Il macchinario ha l’ambizione di rappresentare una soluzione tecnologica avanzata a disposizione del Medico Radiologo moderno, al fine di poter prendere decisioni ponderate e coerenti in ogni fase dell’esame. Il significativo abbattimento di radiazioni assorbite, consente di utilizzare questo esame anche a scopo preventivo, ma soprattutto risulta determinante nella diagnostica di precisione nei più svariati ambiti (cerebrale, cardiologico, toracico, addominale, vascolare, urologico, e ortopedico) per un’ampia gamma e tipologia di pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo reparto di Radiodiagnostica al Campolongo: buone notizie anche per i pazienti claustrofobici, presente De Luca

SalernoToday è in caricamento