rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Salute Mercato San Severino

La lettura come cura, un convegno sulla biblioterapia a Mercato San Severino

L’iniziativa è promossa dall’associazione A.I.L.M.A.G. – Sentinella attiva contro il melanoma, con il patrocinio del Comune, dei dipartimenti di Scienze del Patrimonio culturale e di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria dell’Università di Salerno e della rassegna letteraria Le chat noir.

Venerdì 19 novembre, dalle ore 18.00, l’aula consiliare del Comune di Mercato San Severino ospiterà il convegno “La lettura come cura: la biblioterapia in ambito oncologico”. L’iniziativa è promossa dall’associazione A.I.L.M.A.G. – Sentinella attiva contro il melanoma, con il patrocinio del Comune di Mercato San Severino, dei dipartimenti di Scienze del Patrimonio culturale e di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria dell’Università di Salerno e della rassegna letteraria Le chat noir.
A margine dell’evento l’associazione donerà “La casetta del libro” all’amministrazione comunale di Mercato San Severino.

L'evento

Grazie alle sollecitazioni e alle riflessioni dei relatori, il seminario consentirà di soffermarsi sui benefici della lettura nell’ambito della cura delle malattie oncologiche. Un buon libro, infatti, può rivelarsi un valido alleato per affrontare un tumore e sconfiggerlo grazie alle terapie mediche. Ad aprire i lavori, moderati dal giornalista Salvatore D’Angelo, sarà la professoressa Anna Califano, coordinatrice del gruppo di lavoro Cultura e Scuola di Ailmag, a cui seguiranno i saluti del sindaco di Mercato San Severino, dott. Antonio Somma, e dell’assessore alla Cultura, dottoressa Enza Cavaliere.

Insieme per la vita, visite gratuite

Gli interventi

Interverranno: prof. Stefano Pepe del dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria “Scuola medica salernitana” dell’Università di Salerno; prof. Vincenzo Esposito, responsabile scientifico del laboratorio di Antropologia “Annabella Rossi” presso il dipartimento di Scienze del Patrimonio culturale dell’Università di Salerno; prof. Gabriele Pulli del dipartimento di Scienze del Patrimonio culturale dell’Università di Salerno; dott.ssa Ludovica Gaudino, counselor filosofico presso
l’Azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno.

Per sottolineare i meriti e le potenzialità di un buon libro, durante la serata sarà presentato il giallo “Il canarino ha cantato” di Gaetano Provitera che dialogherà con il giornalista Alfonso Sarno. Il ricavato della vendita del volume sarà devoluto all’associazione A.I.L.M.A.G. – Sentinella attiva contro il melanoma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lettura come cura, un convegno sulla biblioterapia a Mercato San Severino

SalernoToday è in caricamento