La postura e la sua influenza sul corpo umano: tutto quello che c'è da sapere

Studi scientifici hanno dimostrato che, in molti casi, tutti i dolori e i fastidi fisici che l'essere umano avverte sono collegati alla Postura, ovvero al modo in cui il nostro corpo entra in relazione con l'ambiente esterno e tutto quello che lo circonda

Vi siete mai chiesti il motivo per cui siete soggetti per un periodo di tempo prolungato a dolori cervicali, mal di schiena, mal di testa, dolori al ginocchio, etc.? Molto spesso si cerca di contrastare questi fastidi assumendo farmaci antinfiammatori o magari acquistando materassi di ultima generazione, che però risolvono solo in parte il problema. Studi scientifici hanno dimostrato che, in molti casi, tutti i dolori e i fastidi fisici che l'essere umano avverte sono collegati alla postura, ovvero al modo in cui il nostro corpo entra in relazione con l'ambiente esterno e tutto quello che lo circonda. Ma entriamo meglio nel dettaglio.

Postura2-Immagine.jpg

Cosa influisce sulla postura?

La Postura del corpo umano può essere definita come una sorta di mezzo di comunicazione, che mette in contatto il nostro organismo interiore con la vita quotidiana. Il suo studio nasce dalla Posturologia, scienza medica che ha l'obiettivo di individuare le cause degli squilibri posturali, responsabili di tanti disturbi che riguardano soprattutto l'apparato muscolo-scheletrico come le scoliosi, le algie della colonna vertebrale, la cefalea, i disturbi dell’equilibrio etc.

Un bambino nasce con una determinata postura e un’andatura specifica, ma il più delle volte essa tende a modificarsi col passare del tempo, tramite appunto le abitudini e gli atteggiamenti corporali che si assumono quotidianamente.

La postura è il risultato dell'elaborazione di una serie di informazioni che arrivano al cervello dall'interno del nostro organismo (dai muscoli, dalle articolazioni, dall'apparato masticatorio, dalla muscolatura della pianta del piede, dalla muscolatura che determina i movimenti dell'occhio, etc.), ma anche dall'ambiente esterno (mediante la vista; i recettori dell'orecchio, che servono a mantenere l'equilibrio e a percepire il suono; e la pelle, finalizzata alla percezione del tatto)”, dice il Dott. Angelo Vella, fisioterapista, posturologo e osteopata dello Studio Fisiokinetic di Villa di Briano (CE), confermando quindi che ci sono tanti fattori che possono influire sull’andamento posturale.

Immagine-4.jpg

Ma ci sono anche altre cause, contrariamente a quanto immaginato, che hanno una grande rilevanza sugli squilibri posturali: deglutizione, presenza di cicatrici, di denti focali (granulomi, denti devitalizzati, etc.) e anche cause psicologiche, che dipendono dal nostro atteggiamento nei confronti degli altri.

Le conseguenze di una postura alterata

Una postura alterata comporta alcune conseguenze sul corpo da non sottovalutare: tra queste, si rileva un costante dispendio energetico che va ad influenzare l'intero organismo, in particolare il sistema neuro-endocrino, che porta poi alla realizzazione di uno stato di stress cronico in grado di aumentare la produzione di cortisolo. “La presenza eccessiva del cortisolo produce una diminuzione delle difese immunitarie, un aumento della ritenzione idrica ed un alterato metabolismo degli zuccheri. – spiega il dott. Vella – In questo caso, il soggetto lamenterà debolezza, edemi alle mani e agli arti inferiori, infezioni recidivanti, ma anche tensioni muscolari che provocano trazioni sulle articolazioni. La conseguenza di tutto questo è la comparsa di cefalee, dolori muscolari, cervicalgie, lombalgie e lombosciatalgie”.

Lombalgia-1-Immagine.jpg

Cos'è l'analisi posturale e a cosa serve

L’analisi posturale può essere considerata uno dei sistemi più innovativi ed efficienti per valutare e correggere alcuni errori della postura. È un protocollo che consiste in una serie di indagini valutative, come l’esame dell'appoggio plantare, l'esame morfologico, che permettono di capire da quali parti del corpo scaturiscano dolori articolari e muscolari.

Immagine-5.jpg

È molto importante far fronte a sensazioni d’instabilità, vertigini e vari disturbi dell'equilibrio associati a cefalee ed emicranie, che derivano dagli squilibri posturali. “La valutazione e la correzione di questi errori è il primo passo da fare per ottenere una buona postura ed è proprio a questo che serve l’analisi posturale”, dice il dottore Vella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Salerno, ragazzo trovato impiccato in un bagno a Piazza della Concordia

  • Nella fiction Rai sul "Commissario Ricciardi" anche Nocera Inferiore tra le location

  • Cultura, la Feltrinelli chiude i battenti al Maximall

  • Lutto all'ospedale di Nocera: medico di 45 anni stroncato da infarto

  • Contagi a scuola: a Pastena finiscono in quarantena gli alunni e la maestra

  • Colto da malore a San Valentino Torio: muore 38enne, il cordoglio del sindaco

Torna su
SalernoToday è in caricamento