"Johnson & Johnson” arriva in Campania, ma negli Usa è sospeso. Due nuovi centri vaccinali nel salernitano

Le dosi in arrivo in Campania sono destinate alle farmacie che, in base all'accordo nazionale, lavoreranno col vaccino fornito in siringhe monodose già pronte

Primo carico di vaccini Johnson & Johnsonin arrivo, in Italia. Dal 16 aprile, in particolare, 17.300 le dosi che approderanno in Campania. Le dosi in arrivo in Campania sono destinate alle farmacie: in base all'accordo nazionale, lavoreranno col vaccino fornito in siringhe monodose già pronte. La scelta si deve anche e soprattutto al fatto che il siero è quello più facilmente conservabile, cioè non ha bisogno di temperature particolarmente basse come gli altri.

Contemporaneamente, negli Usa è stata sospesa la somministrazione per i casi di trombosi registrati. La Food and Drug Administration, negli Usa, ha deciso la sospensione precauzionale del vaccino J&J, dopo che 6 donne (su 6,8 milioni di vaccinazioni) sono state colpite da trombosi. I casi sono avvenuti su donne tra i 18 e i 48 anni, nelle due settimane successive all'inoculazione. Una delle sei donne è morta, mentre un'altra è in condizioni critiche. Centers for disease control e Fda spiegano che stanno studiando i sei casi. Definendoli "estremamente rari", non hanno ancora stabilito un nesso causale tra la somministrazione del vaccino e lo sviluppo della malattia.

I due nuovi centri vaccinali

Nuovi centri vaccinali nel salernitano: il sindaco di Roccapiemonte Carmine Pagano e l’assessore alle Politiche Sanitarie Daniemma Terrone fanno sapere che la Giunta Municipale ha individuato, quale sede dell’iniziativa, i locali dell’ex Comando della Polizia Locale di Via della Pace alla frazione San Potito.  “In questi giorni l’attività  organizzativa e di coordinamento con l’Asl Salerno, Distretto 60, è  stata molto intensa, tanti  i sopralluoghi effettuati anche di diversi siti sul territorio comunale”, hanno detto il sindaco e l'assessore.


“L’avvento del centro vaccinale, il secondo per la città, dopo quello dedicato al personale scolastico già nel mese di marzo, e organizzato presso l’Istituto Comprensivo Mons. M. Vassalluzzo di Via Pigno, favorirà senz’altro un’importante velocizzazione della copertura vaccinale a favore dei cittadini, sempre secondo indicazioni e calendari stabiliti dal Governo, recepiti dalle Regioni ed attuati, di conseguenza, dai Distretti Sanitari. Avere un presidio comunale, che è costato impegno ed organizzazione e ne costerà per tutta la durata dell’emergenza, più che riempirci di gioia ci inonda di speranza. Ci da l’idea di potere intravedere finalmente una luce sempre più forte alla fine di questo tunnel”

Apre i battenti, intanto, anche il Polo Vaccinale Covid-19 a Giffoni Valle Piana da domani, mercoledì 14 aprile, alle ore 14. Il Centro Vaccinale Covid-19 di Giffoni Valle Piana è finalmente realtà. La struttura sita all’Antica Ramiera verrà inaugurata domani, mercoledì 14 aprile, quando dalle ore 14 verranno svolte le operazioni di vaccinazione, partendo dagli over-80. Un traguardo importante raggiunto dal sindaco Antonio Giuliano, dall’Assessore con delega alla Sanità, dottor Luigi Tedesco, e dall’intera Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Asl Salerno. Presso l’Antica Ramiera, verranno dunque ospitati tutti i cittadini che dovranno sottoporsi al vaccino, potendo sfruttare due ampie sale per l’accettazione e di quattro box a disposizione dei medici per effettuare i vaccini.

Parla il sindaco di Giffoni Valle Piana Antonio Giuliano

“Finalmente raggiungiamo un obiettivo che sia il sottoscritto, sia l’assessore con delega alla Sanità, dottor Luigi Tedesco, che l’intera Amministrazione Comunale ci eravamo prefissati di raggiungere nelle scorse settimane per garantire un servizio essenziale a tutti i giffonesi. Un lavoro concretizzatosi oggi, dopo aver ricevuto la comunicazione del direttore del Distretto Sanitario 68, dottor Pasquale Melillo, e del dirigente medico, dottore Pasquale Santoro, che ringrazio per la collaborazione nello scrivere questa pagina storica. Questo è l’ennesimo passo che l’Amministrazione Comunale ha mosso nella lotta all’emergenza Coronavirus.

Nello scorso dicembre Giffoni Valle Piana fu tra i primi comuni dell’area dei Picentini a creare il Centro Comunale Covid-19 per effettuare tamponi antigenici rapidi ai cittadini gratuitamente isolando immediatamente possibili focolai. L’augurio è di avere al più presto un numero di dosi idoneo da poter vaccinare in poco tempo tutte le famiglie giffonesi e garantire la riapertura delle attività commerciali oltre che riprenderci la nostra quotidianità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in Campania: scossa avvertita anche in provincia di Salerno

  • Open week per i vaccini anti-Covid a Salerno: folla al centro vaccinale di Matierno

  • Asl Salerno, al via le vaccinazioni per gli over 60 anche senza convocazione

  • Inseguimento e spari a Torrione Alto: truffatori in fuga ma perdono il bottino

  • Salernitana-Empoli, la prima di due finale: telecamere di Raisport all'Arechi

  • "A Salerno il Festival Internazionale dell'Amore": la proposta di Priscilla Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento