Virus intestinale: boom di accessi al Ruggi, i consigli per evitare il contagio

Tra penuria di posti letto e richieste improprie al reparto di emergenza, purtroppo, non mancano dunque disagi per i pazienti del nosocomio, costretti a lunghe attese

Boom di accessi, all'ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, per il virus intestinale che sta colpendo grandi e piccini. Numerosissimi, i casi di persone e bambini con vomito violento e dissenteria.

I disagi

Tra penuria di posti letto e richieste improprie al reparto di emergenza, purtroppo, non mancano dunque disagi per i pazienti del nosocomio, costretti a lunghe attese e, in molti casi, a sistemazioni provvisorie in attesa della disponibilità di accoglienza nei reparti idonei.

I consigli

Per non subire contagi, è opportuno non avere stretti contatti con chi è stato colpito dal virus e, in generale, lavarsi spesso le mani, evitando ambienti chiusi troppo affollati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Cava de' Tirreni, morto luogotenente dei carabinieri

  • Covid-19: situazione drammatica al Ruggi, anziana in gravissime condizioni

  • Coronavirus, nuovi contagi in provincia di Salerno: i comuni coinvolti

  • Covid-19 a Cava, lo sfogo di Carla De Pisapia: "Mio padre è morto e devono ancora farmi il tampone"

  • Angri: donna precipita dal terzo piano, l'appello del sindaco contro le immagini divulgate

  • Covid-19: altri 3 contagi a San Mango, nuovi casi a San Severino, Sarno, Vibonati e Nocera

Torna su
SalernoToday è in caricamento