Virus intestinale: boom di accessi al Ruggi, i consigli per evitare il contagio

Tra penuria di posti letto e richieste improprie al reparto di emergenza, purtroppo, non mancano dunque disagi per i pazienti del nosocomio, costretti a lunghe attese

Boom di accessi, all'ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno, per il virus intestinale che sta colpendo grandi e piccini. Numerosissimi, i casi di persone e bambini con vomito violento e dissenteria.

I disagi

Tra penuria di posti letto e richieste improprie al reparto di emergenza, purtroppo, non mancano dunque disagi per i pazienti del nosocomio, costretti a lunghe attese e, in molti casi, a sistemazioni provvisorie in attesa della disponibilità di accoglienza nei reparti idonei.

I consigli

Per non subire contagi, è opportuno non avere stretti contatti con chi è stato colpito dal virus e, in generale, lavarsi spesso le mani, evitando ambienti chiusi troppo affollati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento