Venerdì, 30 Luglio 2021

Lui, un personaggio convinto che la strada giusta da seguire sia quella che ci indica la Vita. Una visione forse per molti fatalista, ma sicuramente capace di creare occasioni, quelle giuste, inaspettate. Così nasce #KASANNA, che grazie alla passione del suo gestore, Nicola Memoli, propone Eccellenze e Territorio nella sua #Putja a Sala Consilina (SA). Stagionatore ed affinatore, crea combinazioni di aromi e sapori tra formaggi e prodotti capaci di esaltare le materie prime. Grazie alla sua creatività e passione per le tipicità, vi accompagnerà in un mondo ricco di profumi e sapori, proponendovi ricette di una volta e non, alla scoperta di eventi che parlano di formaggio

Formaggi, bontà e Fantasie: le ricette di Nicola

Lasagna bianca con ortiche e stracchino delle Valli Orobiche: la ricetta

Una ricetta anomala, ma ricca di storia e di profumi

Una lasagna piuttosto insolita, fatta con prodotti poveri, ma ricca di profumi che appartengono al mondo rurale.

Accostare lo Stracch, o formaggio stracco, ad un primo piatto, nasce per gioco dopo aver ricevuto in dono da mia madre delle ortiche lessate. Da li l'idea di abbinarle ovviamente ad un formaggio, la mia passione,  per trasformare il tutto in un primo piatto, portata per cui io ho un debole.

Ingredienti per 6 pax:

500gr di ortiche

200+80gr di farina

200gr di stracchino

3 tuorli d'uovo

1lt di latte

200gr di trentingrana

noce moscata

80gr di burro

1 uovo

sale

basilico

zafferano

Procedimento:

Partiamo ovviamente dalla sfoglia e quindi mescolate la farina, i tuorli, l'uovo, un pizzico di sale ed un cucchiaio di olio fino ad ottenere un impasto omogeneo da passare per più volte nella sfogliatrice fino a farlo diventare morbido. A questo punto coprite le sfoglie e lasciatele riposare per circa trenta minuti. Intanto se vostra madre non vi ha regalato le ortiche già pronte, lessatele per qualche minuto, strizzatele e sminuzzate fino a renderle piccolissime.  Fatto questo, passate alla preparazione della besciamella sciogliendo il burro in un pentolino e aggiungendo 80gr di farina; poi scaldate il latte a parte, aggiungete un pizzico di sale, un po di noce moscata e qualche pistillo di buon zafferano (io uso sempre lo Zafferano Montesano) e versate questo composto poco per volta nel pentolino con il burro.

Ritornate alla sfoglia tirandola con un mattarello e passarla nella sfogliatrice. Procuratevi una pirofila e ungetela con dell'olio, versando sul fondo uno strato di besciamella , poi una strato di pasta, uno di ortiche e uno di stracchino, ripetendo questo passaggio per almeno tre volte. Terminate con uno strato di stracchino, il Trentingrana grattugiato ed abbondate foglie di basilico. Infornate a 180° per circa una mezzoretta e prima di servire lasciate riposare qualche minuto.

...e mi raccomando, non provate a telefonare mia madre per farvi anticipare il lavoro delle ortiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasagna bianca con ortiche e stracchino delle Valli Orobiche: la ricetta

SalernoToday è in caricamento