menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I fratelli Padula

I fratelli Padula

Il Covid-19 non ferma i fratelli Apadula di Acerno: parte la raccolta delle castagne

Il territorio è ricoperto da vasti boschi di aceri, castagni, faggi, carpini e noccioli

Acerno è un comune italiano di circa 2mila abitanti della provincia di Salerno. Il territorio è ricoperto da vasti boschi di aceri, castagni, faggi, carpini e noccioli. Ed è proprio in questo splendido paradiso naturale che i fratelli Apadula, Marco e Vincenzo, hanno piantato le radici dei loro sogni, creando un'azienda che produce i frutti naturali che Acerno mette a disposizione: le castagne, le patate e le fragoline di bosco

La coltivazione 

In questo periodo è terminata da poco la stagione delle patate ad Acerno, molto richieste perché coltivate in modo naturale e genuino, senza alcun tipo di trattamento chimico, e sta per iniziare quella della raccolta delle castagne, riconosciute con il marchio D.O.P., prelibatezze per il palato in qualsiasi preparato e ricche di vitamine, fibre e sali minerali. Tutto il profumo e il sapore dell'autunno si propagano dalle nobili caldarroste, conosciute in tutto il mondo. Durante questo periodo di emergenza sanitaria che ha visto molte aziende chiudere senza la certezza di riaprire i fratelli Apadula non si sono fermati, la loro forza di volontà, la determinazione e il loro coraggio li hanno portati a continuare il duro lavoro per raccogliere i frutti sperati, le castagne. A breve esse saranno disponibili e i fratelli Apadula saranno lieti di metterle in commercio e di spedirle anche a chi le richiede.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento