"GustaSalerno"

"GustaSalerno"

Capodanno a tavola senza crudeltà: la proposta di Piperita a Mercatello

Sono sempre di più le persone che scelgono di non consumare prodotti di origine animale perché, festeggiare con un menù senza crudeltà, significa salvaguardare la propria salute

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Dopo Natale, è il momento di pensare a cosa mettere in tavola per il pranzo del 1° gennaio. Per questi giorni di festa è possibile trovare in rete tante ricette vegetariane e vegane, piatti cruelty free che ben si adattano anche al primo giorno del 2020. In alternativa, si può scegliere di pranzare al 'Piperita Salerno', il ristorante e pizzeria vegetariano e vegano che, per l'occasione, nella sede di Mercatello, sarà aperto a pranzo. Sono sempre di più le persone che scelgono di non consumare prodotti di origine animale perché, festeggiare con un menù senza crudeltà, significa salvaguardare la propria salute, il pianeta in cui viviamo e salvare la vita a tanti animali: il miglior modo per celebrare questo nuovo inizio.

Al 'Piperita Salerno', per il pranzo del 1° gennaio, è previsto un menù fisso a 25 euro, che include (in versione vegetariana o vegana a scelta): bastoncini di polenta accompagnati da fonduta, torciglioni di pasta sfoglia con paté di olive nere e pomodorini secchi e bruschette miste dell'orto su letto di rucola per antipasti; dopodiché zuppa di lenticchie, ziti alla genovese e cannelloni al forno ripieni; a seguire, polpette ripiene in salsa al pomodoro, purè di patate alle erbe cipolline, scarole saltate con pinoli come secondi e, per concludere, selezioni di dolci. Compresi nel prezzo: coperto, pane, acqua e vino biologico del beneventano.

Dal 2 gennaio, invece, sempre aperti a cena sia come ristorante che come pizzeria, con la possibilità di scegliere ciò che si preferisce dal fantasioso menù libero.

Torna su
SalernoToday è in caricamento