Venerdì, 30 Luglio 2021
GustaSalerno

Opinioni

GustaSalerno

A cura di gustasalerno

" Street Food, bontà del territorio e suggerimenti per i buongustai. E poi mete enogastronomiche, locali da non perdere, ricette innovative e tradizonali per far leccare i baffi a chi ama la buona tavola: questo e molto altro ancora per voi, con il nostro blog. Buon appetito e...""GustaSalerno"" "

"GustaSalerno"

Grani antichi e distanza "naturale": la pizza che "nun se 'nchiomm" arriva anche da Nonna Lucia

Il maestro pizzaiolo Donato Lardieri insieme a Lucia Impemba ha recuperato la antica ricetta dei mylloi, mitologica focaccia di miele e sesamo che si offriva a Cerere

La struttura

La bontà è di casa da Nonna Lucia di Capaccio: il profumo del grano, i colori della natura e il cielo limpido caratterizzano la splendida struttura di Lucia Impemba che ha suscitato interesse nel maestro pizzaiolo Donato Lardieri, papà della pizza made in Salerno che "nun se 'nchiomm", resa squisita e digeribile da una lievitazione lentissima e dai grani antichi. Proprio Lardieri, infatti, insieme a Lucia Impemba ha recuperato la antica ricetta dei mylloi, mitologica focaccia di miele e sesamo che si offriva a Cerere. Da qui, la continuità con la Sicilia, alla quale è dovuta la scelta delle farine siciliane per gli squisiti prodotti da forno proposti.

La curiosità

Depositaria dell’antica arte bianca cilentana, la signora Lucia è legata alla produzione di pane e dolci che è possibile acquistare attualmente in loco, ma gustose novità bollono in pentola: "Siamo in procinto di avviare una piccola distribuzione con la possibilità di una vetrina per e - commerce - annuncia il maestro Lardieri -E, insistendo l’antico panificio, con i forni rigorosamente a legna, in una tenuta di diversi ettari di campagna, si è pensato con la signora Lucia di utilizzare parte dello spazio per consentire la degustazione dei prodotti, pizza compresa, restituendo ai nostri amici la possibilità di tornare a trascorrere del tempo insieme con la distanza di sicurezza, a prova di Covid-19, garantita dagli spazi naturali".

96697596_10219690753397311_5056727935478661120_n-2

Utilizzando il grano per le farine prodotto in loco, insieme a quelli antichi siciliani dello storico partner Molini Riggi, dunque, si annuncia un'estate all'insegna del buongusto a Capaccio, in attesa di impiantare un piccolo mulino a pietra nei mesi successivi. La pizza che "nun se 'nchiomm", così, si prepara a sbarcare anche a Capaccio, in tiratura limitatissima, a cura del maestro Lardieri. Cresce, la curiosità tra gli amanti della genuinità e del mangiar sano.

biscotti 2-3-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grani antichi e distanza "naturale": la pizza che "nun se 'nchiomm" arriva anche da Nonna Lucia

SalernoToday è in caricamento