menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bio, veg e prodotti di alta qualità: Salernisano "coccola" i palati dalla colazione alla cena

I piatti sono caratterizzati da prodotti derivati dalla coltivazione fuori dal suolo, un tipo di coltivazione chiamata “idroponica”

Qualità, gusto e natura: da queste tre risorse nasce il percorso Salernisano, nel campo del food e della sana alimentazione. Tanta curiosità, infatti, per il singolare locale sito in via Cuomo, di fronte al liceo Regina Margherita, a due passi da piazza XXIV Maggio, a Salerno.

L'idea

Pietanze bio, prodotti vegetariani, con prodotti di presidi Slow Food o “pescati” abbattuti e lavorati a bordo nel rispetto dell’integrità del prodotto. A capo del progetto, due imprenditori, cugini, grandi amici e, adesso, compagni di viaggio: Damiano Ruggiero e Andrea Bellezza. I due coraggiosi giovani hanno deciso di puntare alla culla della dieta mediterranea, alias Salerno, per proporre un concept restaurant che si differenzi nel mondo del biologico, creando un’oasi di benessere. Due le linee offerte: quella biologica/vegetariana/vegana, e quella onnivora con carne e pesce selezionati da “presidi controllati” e preparati secondo ricette della tradizione. In entrambi i casi, si tratta di un cucinato che soddisfa tutti i palati, esaltando le qualità dei prodotti campani, in particolare i prodotti cilentani.

La curiosità

I piatti sono caratterizzati da prodotti derivati dalla coltivazione fuori dal suolo, un tipo di coltivazione chiamata “idroponica”. Dalla colazione alla cena: tante le proposte squisite pensate per i buongustai attenti alla salute. Gli stessi ospiti, potranno osservare, all'interno del locale, la realizzazione di un esempio di coltivazione idroponica che prevede una quantità di acqua nettamente inferiore rispetto alla tradizione, in assenza di diserbanti e antiparassitari. Tramite speciali macchine tecnologiche, è possibile un controllo accurato di parametri come luce, temperatura, pH, sali minerali, per cui le colture idroponiche ottengono risultati superiori sul piano della qualità e della quantità, abbassando il livello di inquinamento del territorio. Non resta che recarsi presso il locale che profuma di sano e buono e gustarne le specialità.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento