rotate-mobile
GustaSalerno

Opinioni

GustaSalerno

A cura di gustasalerno

" Street Food, bontà del territorio e suggerimenti per i buongustai. E poi mete enogastronomiche, locali da non perdere, ricette innovative e tradizonali per far leccare i baffi a chi ama la buona tavola: questo e molto altro ancora per voi, con il nostro blog. Buon appetito e...""GustaSalerno"" "

"GustaSalerno"

Curiosità, aperta eccezionalmente la pasticceria Romolo per la Santa Rosa

Il dolce di Conca dei Marini potrà essere degustato anche nella giornata di oggi: ecco la storia

Apertura straordinaria, oggi, presso la storica pasticceria Romolo di Salerno. In onore della Santa Rosa, infatti, il noto polo della dolcezza di Corso Garibaldi accoglierà i golosi eccezionalmente di martedì, per poi restare chiuso domani.

La storia della Santa Rosa

La Santa Rosa nacque nel ‘600 nell’omonimo convento di Conca dei Marini, quasi per caso: un giorno era avanzata nella cucina del convento un po' di pasta di semola e la suora addetta, invece di gettarla, vi aggiunse un po' di frutta secca, zucchero e limoncello, ottenendo così un ripieno. La crema ottenuta fu adagiata su una una sfoglia ricavata spianando una piccola quantità di impasto per la preparazione del pane, al quale erano stati aggiunti sugna, zucchero e un po’ di vino, fino a ottenerne una friabile pasta frolla. Una seconda sfoglia ricopriva la crema di semola. Al dolce fu data la caratteristica forma del cappuccio monacale per essere, poi, adagiato nel forno caldo. Il suo nome, “Santa Rosa”, fu scelto in onore della Santa cui era intitolato il monastero. Ne furono prodotte altre per le famiglie di Conca e quelle benefattrici degli altri centri costieri: la tradizione fu ripetuta ogni anno il 30 agosto, giorno di Santa Rosa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curiosità, aperta eccezionalmente la pasticceria Romolo per la Santa Rosa

SalernoToday è in caricamento