Legge contro omofobia e misoginia, l'Arcigay di Salerno scende in piazza

Appuntamento in Piazza Sant’Agostino nel pomeriggio di oggi, sabato 17 ottobre alle 17.30. per un momento di sensibilizzazione, confronto e visibilità̀

Il Comitato Arcigay Salerno aderisce alla mobilitazione nazionale a sostegno della Legge contro l’Omofobia e la Misoginia. Appuntamento in Piazza Sant’Agostino nel pomeriggio di oggi, sabato 17 ottobre alle 17.30. per un momento di sensibilizzazione, confronto e visibilità̀ per ribadire l’urgenza di una legge efficace che contrasti con pratiche di promozione e con strumenti efficaci, non solo di ordine repressivo, il dilagare della violenza a sfondo omotransfobico e contro le donne. L’appello degli organizzatori è rivolto a tutte e tutti affinchè “anche da Salerno si alzi un coro a sostegno di un percorso di estensione dei diritti e delle tutele per tutte e tutti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento

“Sono passati diversi anni dall’ultima mobilitazione di questo tipo - ha dichiarato Francesco Napoli - quando in occasione dell’approvazione della Legge sulle Unioni Civili oltre cento piazze italiane si colorarono di partecipazione civile a sostegno di quella legge. Oggi torniamo in piazza, pur con tutte le cautele del caso, per sostenere un’altra legge, un ulteriore tassello di avanzamento dei diritti e delle tutele per tutte e tutti. Pur in un momento storico difficile, dove le priorità sembrano essere altre e queste battaglie possono sembrare anacronistiche, siamo consapevoli invece che proprio quando si tratta di tutelare il benessere di tutte e tutti, proprio quando la comunità si stringe e tenta di superare egoismi ed individualismi, è il momento di ribadire con forza l’urgenza di strumenti normativi e di promozione sociale a sostegno di percorsi indispensabili non solo per contrastare il clima di odio e discriminazioni che vediamo diffondersi – ha commentato Napoli - Sarà un momento breve, strettamente rispettoso delle normative in materia di contenimento della pandemia che stiamo attraversando. Avremo un breve confronto e un simbolico flash-mob. Confidiamo nella partecipazione di quanti in questi anni, soprattutto enti, istituzioni, associazioni, gruppi e movimento, stanno animando un percorso territoriale di rete intorno alle battaglie di rivendicazione di diritti e tutele in ogni campo. L’esperienza del 25MayPride ha sancito ancora una volta questa unità e questa vitalità del tessuto sociale e civile. Vogliamo tenere alta l’attenzione e viva la mobilitazione per proseguire insieme in questo percorso di crescita umana e civile del nostro territorio” ha concluso Napoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pagamento Tari per utenze domestiche a Salerno: ecco le regole da seguire

  • I consigli per pulire e avere termosifoni funzionanti

  • Quando si possono accendere i termosifoni: tutte le date città per città

  • Legge contro omofobia e misoginia, l'Arcigay di Salerno scende in piazza

  • Come non sprecare acqua risparmiando in bolletta

  • Tariffe telefonia mobile 2020: aumentano i Giga, diminuisce il costo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento