Donna colta da malore sull'A1: i poliziotti accudiscono i figli

La donna, la scorsa notte, si è fermata all’area di servizio di Badia Al Pino chiedendo aiuto al benzinaio, il quale ha subito allertato i soccorsi

Brutta disavventura per una donna di 42 anni, residente in un comune veronese ma originaria di Nocera Inferiore, che è stata colta da un improvviso malore mentre guidava la sua auto, con a bordo i suoi figli di 7 e 8 anni, lungo l’autostrada A1.

La storia

La donna, la scorsa notte, si è fermata all’area di servizio di Badia Al Pino chiedendo aiuto al benzinaio, il quale ha subito allertato i soccorsi. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 insieme agli agenti della Sottosezione di Battifolle che si sono subito presi cura di lei. Ma la donna era preoccupata soprattutto per i suoi bimbi che non voleva lasciare soli. Poi è stata accompagnata in bagno dove, però, ha perso l’equilibrio. A quel punto è stato necessario il trasporto all’ospedale “San Donato” di Arezzo. Prima di partire i poliziotti le hanno promesso che ci avrebbero pensato loro a distrarre i figli. E così è stato. Mentre la madre veniva curata in ospedale, gli agenti hanno iniziato a giocare con i bambini a guardie e ladri facendoli anche salire sulla volante della Polizia. Una volta arrivati nel locale commissariato, i giochi sono proseguiti con un altro poliziotto, che si è fatto trovare pronto con dei fogli di carta, su cui loro hanno disegnato e colorato, divertendosi pure a stamparci sopra una montagna di timbri in dotazione alla Polizia Stradale. Nell’attesa che arrivasse il loro papà, che si trovava fuori per motivi di lavoro, la distrazione è proseguita con la visione di tanti cartoni animati alla televisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’alba il lieto fine, quando negli uffici del commissariato si sono presentati insieme la madre e il padre che hanno potuto finalmente riabbracciare i loro figli. Nulla di grave per la donna, che aveva accusato solo una congestione alimentare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento