A Pertosa la prima esercitazione regionale per la sicurezza alimentare

Come garantire la sicurezza alimentare alle persone colpite dalle calamità, nelle mense di accoglienza? La risposta sarà data attraverso un’esercitazione simulata delle operazioni, da svolgere in tre giorni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

In caso di sisma, come garantire la sicurezza alimentare alle persone colpite dalle calamità, nelle mense di accoglienza? La risposta sarà
data attraverso un’esercitazione simulata delle operazioni, da svolgere in tre giorni, il 29/30/31 maggio nel campo sportivo di Pertosa, in
provincia di Salerno. Nell’occasione sarà montata una vera area di accoglienza (tendopoli) per ospitare una comunità colpita da un sisma.
Questo grazie alla collaborazione del G.O.P.I. – Protezione civile Onlus di Caggiano e alla volontà di Paolo Sarnelli, Direttore dell’U.O.D.
Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria della Regione Campania.

L’esercitazione prevede:
1) allerta e attivazione dell’unità di crisi locale – attivazione piano aziendale,  coordinamento con Unità di crisi regionale e sistema
regionale di protezione civile
 2) allestimento area di accoglienza – verifica attività per il controllo della gestione delle cucine da campo (procedure di buone
prassi igieniche dallo stoccaggio degli alimenti alla somministrazione dei pasti)
3) Simulazioni anche notturne sulla gestione sanitaria dell’acqua potabile, esercitazione  su un problema connesso alla presenza di
infestanti, esercitazione su un focolaio di tossinfezione alimentare in un’area di accoglienza.

Esperti della Regione Emilia Romagna parteciperanno come Valutatori. I partecipanti all’esercitazione definiti Giocatori sono distinti in:

42 (medici e veterinari): sei per ogni ASL
7 referenti del CRIPAT (centro regionale per la sicurezza alimentare) e del CeRVEnE
2 componenti regionali Prevenzione e Sanità Pubblica Veterinaria
2 componenti Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno
2 componenti del Dipartimento Veterinario Federico II

Come Osservatori sono stati inviati il Ministero della Salute, Dipartimento della Protezione Civile, Regione Piemonte, Lombardia,
Sardegna e Sicilia, IIZZSS delle Marche e Umbria, dell’Abruzzo e del Molise e delle Venezie, Sanità militare, Esperti e Formatori in tema di
esercitazioni.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento