Cronaca

Abusi edilizi Amalfi Salerno: sequestri e denuncia

Il locatario di un'area di proprietà di una parrocchia aveva effettuato sbancamenti di roccia ed una pavimentazione senza alcuna autorizzazione. E' stato denunciato al'autorità giudiziaria

Il cantiere sequestrato (foto guardia di finanza)

Un cantiere edile abusivo, l'ennesimo in provincia di Salerno, è stato sequestrato ad Amalfi dagli uomini della sezione operativa della guardia di finanza di Salerno, coordinati dai militari del reparto operativo aeronavale di Napoli. Le fiamme gialle hanno agito su delega della procura della Repubblica presso il tribunale salernitano.

Il sequestro, riferiscono i finanzieri, è scattato perchè il locatario di un'area di proprietà di una parrocchia di Amalfi, locatario titolare di un'attività di noleggio di strutture per la balneazione, all'interno della stessa, senza autorizzazioni o concessioni, aveva realizzato, su una superficie di 135 metri quadrati, notevoli sbancamenti di roccia e una pavimentazione per 70 metri quadrati, creando un aumento volumetrico.

Il locatario, originario di Amalfi, è stato deferito all'autorità giudiziaria per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica, paesaggistica e demaniali. Alle operazioni, riferiscono i finanzieri, ha preso parte anche personale dell'ufficio tecnico del comune di Amalfi.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi edilizi Amalfi Salerno: sequestri e denuncia

SalernoToday è in caricamento