rotate-mobile
Cronaca Capaccio

Abusi edilizi, sequestrato cantiere in zona archeologica di Paestum

Gli abusi erano stati commessi in un terreno agricolo mediante la realizzazione, senza autorizzazioni, di mura perimetrali in cemento armato in un'area di 150 metri quadrati

Sequestrato un cantiere edile a Capaccio in località Cafasso, nella zona archeologica di Paestum. Ad eseguire l'operazione i militari della sezione operativa navale della guardia di finanza di Salerno, coordinati dal reparto operativo aeronavale di Napoli. I finanzieri hanno scoperto che all'interno di un terreno agricolo si stava cementicando un'area di circa 150 metri quadrati con la realizzazione di mura perimetrali in cemento armato, senza permessi o autorizzazioni.

Il proprietario e il locatario del terreno, rispettivamente S. A., 47 anni di Capaccio e G. D., 23 anni di Agropoli, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica. All'operazione hanno preso parte anche gli agenti della polizia municipale e personale dell'ufficio tecnico del comune di Capaccio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi edilizi, sequestrato cantiere in zona archeologica di Paestum

SalernoToday è in caricamento