rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Baronissi

Abusi sui minori: 55 interventi in due mesi a Baronissi

Moscatiello sul progetto di aiuto: "È una grande sfida per la nostra amministrazione, una responsabilità che gli enti locali dovrebbero assumere"

Ben diciotto le segnalazioni e 55 gli interventi in due mesi, secondo i dati del report presentato dall’equipe di “Mai Più!”, progetto per il trattamento dei minori vittime di abusi sessuali coordinato da Ivana Porta e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Hanno in media 7 anni, le vittime che sono nel 57% dei casi maschi. Il 35% dei maltrattamenti, inoltre, risulta  avvenuto tra le mura domestiche.

"È una grande sfida per la nostra amministrazione – ha osservato il sindaco Giovanni Moscatiello durante la presentazione del report  – una responsabilità che gli enti locali dovrebbero assumere per creare una vera rete socio-sanitaria orizzontale in grado di definire reali percorsi di recupero e reinserimento dei minori. Abbiamo un dovere morale da adempiere per tutelare e proteggere tanti minori vittime di violenze sessuali, ed oggi con questo progetto innovativo la leva che abbiamo è quella di prendere per mano le vittime in un percorso di recupero e reinserimento".

Dal report, inoltre, emerge che nel 78% dei casi, i genitori delle vittime vivono un evento molto stressante, quale la separazione, che incide negativamente sul benessere fisico, psicologico e sociale del minore perché aumenta i fattori di vulnerabilità. Agghiacciante anche il fatto che gli autori della violenza risultano per lo più padri e insegnanti. "Si tratta di figure di riferimento molto vicine al bambino o al nucleo familiare: nel 64% dei casi il presunto reato è commesso dal padre. Nel 71% dei casi la violenza si consuma tra le mura domestiche e nel 14% a scuola", spiegano gli operatori.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sui minori: 55 interventi in due mesi a Baronissi

SalernoToday è in caricamento