rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Pollica

Pesca illegale vicino al porto di Acciaroli: scatta il sequestro

I militari intervenuti hanno constatato che gli strumenti da pesca costituivano potenziale pericolo e sicuro intralcio per la navigazione e per le altre attività marittime, in quanto non debitamente segnalati

Numerosi attrezzi da pesca utilizzati illegalmente sono stati sequestrati, questa mattina, dalla Guardia Costiera di Agropoli. Si trattava di 30 nasse, distribuite per un tratto di mare lungo circa 1 chilometro, posizionate a circa 500 metri dall’imboccatura del porto di Acciaroli

Il blitz 

I militari intervenuti hanno constatato che gli strumenti da pesca costituivano potenziale pericolo e sicuro intralcio per la navigazione e per le altre attività marittime, in quanto non debitamente segnalati. Ad ulteriore fondamento del sequestro operato, si è rilevato che gli attrezzi in questione non erano correttamente marcati. 
Il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Salerno, comunica che “continuerà a monitorare costantemente questo fenomeno, al fine di garantire la sicurezza di tutti i fruitori del mare, la tutela dell’ambiente marino costiero nonché la sostenibilità dello sfruttamento della risorsa ittica”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca illegale vicino al porto di Acciaroli: scatta il sequestro

SalernoToday è in caricamento