rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca Acerno

Acerno: un piccolo paradiso naturalistico a due passi da casa

Verde, aria frizzante e fresche sorgenti: Acerno, suggestivo comune dei Picentini che dista appena 41 km da Salerno è un luogo ameno dove innumerevoli persone trovano "rifugio" dal caos e dallo smog della città

Verde, aria frizzante e fresche sorgenti: Acerno, suggestivo comune dei Picentini che dista appena 41 km da Salerno è un luogo ameno dove innumerevoli persone trovano "rifugio" dal caos e dallo smog della città. Se solo fosse conosciuto a fondo nelle sue potenzialità, Acerno potrebbe rappresentare per il nostro territorio il fiore all'occhiello del turismo per gli amanti della natura. Di sera, basta alzare gli occhi al cielo per trovarsi catapultati in una dimensione surreale, sotto un cielo di stelle in grado di illuminare ogni cosa. Osservare le costellazioni diventa uno spasso anche per i non esperti. Tra le strutture ricettive del posto, tutte dominate dal verde e dalla pace, vi è anche l'agriturismo San Leo dove è ospitata, tra gli altri,  Daniela Vitolo, e dove la cordialità e lo spirito d'accoglienza della signora Anna farebbero sentire a casa chiunque. Una veduta spettacolare, quella che si gode dal San Leo, ai piedi del famoso Monte Acellica, tanto caro agli escursionisti. Tra sentieri suggestivi, la copiosa sorgente di Acqua Fredda, passando per il Varco della Giumenta, si arriva fino in cima, dove, dal 2006, in occasione del Ventennale della Sezione CAI di Salerno, è stato installato un libro di vetta, che raccoglie le firme e le sensazioni di chi ha avuto modo di raggiungere lo splendido luogo. Proseguendo per pochi metri a nord della cima, è anche possibile raggiungere il sentiero 190, che conduce a sinistra verso il Varco del Paradiso e a destra verso la cresta della Savina. Una vera meraviglia per gli escursionisti.

Al di là del percorso adatto ai più esperti, chiunque voglia godere di lunghe passeggiate nei boschi non ha che l'imbarazzo della scelta: da vedere Il Capanno che fa parte del Parco dei Monti Picentini ai piedi del Monte Polveracchio. L'area alta 800 metri dal livello del mare è distante 5 km da Acerno ed è caratterizzata da tante sorgenti con la possibilità di poter stare in pace, respirando aria pura, tra giostre e aree pic-nic. E per chi ama andare al cavallo, poco distante, il Cappetta Ranch per vivere le emozioni di una lunga cavalcata in montagna. Ottima, infine, anche la cucina: dalle famose fragolate, ai ravioli con i porcini, dai biscotti alle patate, tutto nel comune picentino è gustoso e genuino. Se d'estate è possibile trovare del fresco, inoltre, d'inverno non manca la neve: tanti gli sciatori che alloggiano ad Acerno per poi recarsi presso il vicino lago Laceno. Insomma, Acerno rappresenta davvero un piccolo paradiso da visitare, a due passi da casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acerno: un piccolo paradiso naturalistico a due passi da casa

SalernoToday è in caricamento