rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Centro / Via Roma

Adozioni AiBi in netto calo nel salernitano: se ne discute al Comune

L'iniziativa è curata dall' Ai.Bi., in collaborazione con il Comune, l'Arcidiocesi Salerno – Campania - Acerno, la Pastorale della Famiglia, le Acli e tanti altri partner ancora

Calano a picco le adozioni internazionale nel nostro territorio. Dal 2006 al 2011, infatti, le richieste sono dimunuite del 41% nella nostra provincia,  riducendosi a 83, mentre le richieste di adozioni nazionali risultano addirittura calate del 44%, passando dai numeri 527 a 294. Volgendo lo sguardo alla Campania, la situazione non migliora: "Impressionanti i dati relativi alle coppie della Campania - spiegano dall'AiBi di Salerno - Dal 2006, con 465 decreti di idoneità, si è passati ai 182 del 2011, con un crollo del 60%".

Queste le ragioni alla base della proposta di riforma che verrà presentata, domani pomeriggio, a Palazzo di Città, dalle ore 16 alle 19.30, in occasione del convegno “Oltre la crisi: più famiglie e più adozioni. Verso una nuova legge dell’adozione internazionale”. Si tratta, nello specifico, della settima tappa della Road Map di Ai.Bi  che cura l'iniziativa in collaborazione con il Comune, l'Arcidiocesi Salerno – Campania - Acerno, la Pastorale della Famiglia, le Acli, La Pietra Scartata, Forum delle Associazioni Familiari, Forum delle Associazioni Familiari Campania, l'Agas e la Camera per i minori di Salerno. Spetterà al presidente nazionale di Ai.Bi., Marco Griffini, quindi, fornire il quadro generale della crisi delle adozioni internazionali in Italia, calandosi nella realtà di Salerno, per puntare i riflettori sulla proposta di riforma di legge di Ai.Bi
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adozioni AiBi in netto calo nel salernitano: se ne discute al Comune

SalernoToday è in caricamento