menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali in azione all'aeroporto di Salerno: nuovi furti di cavi di rame, ma lo scalo smentisce

Dall'aeroporto ricordano che il cespite 23 non è ancora nella disponibilità della società di gestione

Nuovi furti all’interno dell’aeroporto di Salerno. La zona tecnica dello scalo, quella dove, in pratica, strumentazioni e tecnologie alla mano, doveva essere avviato il reparto officina per gli aerei è stata di nuovo presa di mira dai vandali. Lo rivela il quotidiano Il Mattino. Dopo la smilitarizzazione avvenuta a fine 2012, il cespite 23 all’interno dell’area aeroportuale, è diventato sede di atti vandalici e furti. Che stanno mettendo a rischio la salute di tutti i presenti.

Ad aver causato tutto, sembrerebbe, un problema logistico: la zona che delimita la porzione di terreno non è perimetrata con le recinzioni di sicurezza che avvolgono il resto dell’aerostazione. Con il risultato che, settimana dopo settimana, fino ad arrivare ad oggi, si sono verificate incursioni notturne che hanno portato a furti di cavi di rame e al tentativo di distruggere anche gli hangar presenti nella piccola zona.


La smentita: La Società di gestione ed il Consorzio, proprio socio di maggioranza, restano perplessi e basiti dalle notizie apparse su alcuni quotidiani, nonostante apposita smentita, su un ipotetico furto di rame realizzato nel cespite 23. Con la presente nota si smentisce nuovamente questo evento inoltre si ricorda, come è ben noto, che il cespite 23 non è ancora nella disponibilità della società di gestione. Si auspica per il futuro che anche i quotidiani e le testate giornalistiche possano condividere un percorso che, nonostante difficoltà oggettive, consegnerà a Salerno ed alla sua provincia un aeroporto di caratura internazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento