Colpisce il capotreno e si dimena contro gli agenti: arrestato, più controlli per le Luci

Intanto, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania sta effettuando controlli straordinari per garantire la regolarità e la sicurezza del trasporto ferroviario, sia all’interno degli impianti sia a bordo dei convogli

Incrementati i controlli nel nostro territorio, in occasione del boom di turisti per le Luci d'Artista. Intorno alle 6,20 di ieri, il capotreno del regionale 3449, proveniente da Salerno e diretto a Paola, poco dopo la partenza del convoglio dalla stazione di Capaccio, mentre effettuava la consueta verifica dei titoli di viaggio a bordo del treno, si è imbattuto in un uomo di colore privo di biglietto, al quale ha chiesto di regolarizzare la propria posizione, comunicandogli che, diversamente, sarebbe dovuto scendere alla  fermata successiva. Nella stazione  di Paestum il  viaggiatore pretendendo di proseguire il viaggio senza pagare, ha iniziato ad urlare ed inveire con veemenza verso il capotreno e  dopo essere sceso, prima  della  chiusura delle porte, lo ha improvvisamente  colpito, sferrandogli un pugno al volto e facendolo cadere a terra sulla banchina ferroviaria, per poi  dileguarsi nelle campagne circostanti. 

L'arresto

Il personale della Polizia Ferroviaria di Battipaglia ha  diramato una nota di ricerca fornendo una descrizione dettagliata  dell’aggressore riconoscibile, in particolare, per i capelli acconciati con delle vistose treccine sulla parte superiore del capo ed i lati rasati e per alcuni  dettagli del suo abbigliamento. Allertati, dunque, tutti gli uffici di Polizia della zona e le Sottosezioni ed i Posti Polfer operativi lungo la linea ferroviaria  interessata. Dopo neanche mezz’ora, il ricercato è giunto nella stazione di Battipaglia a bordo di un altro treno, senza immaginare che ad attenderlo vi fossero gli stessi poliziotti ai  quali  era sfuggito poco prima. Nonostante lo straniero tentasse di nascondere con il cappuccio della felpa la sua appariscente capigliatura, è stato bloccato. O.E. nigeriano, classe 1997,  è stato   condotto negli  Uffici dalla Polfer, a fatica, poiché nel tragitto  ha continuato a dimenarsi ed a strattonare i poliziotti.  Riconosciuto anche dal capotreno, è stato  tratto in arresto per  resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. Il malcapitato ferroviere ha formalizzato la denuncia dopo essere  stato visitato presso il Pronto Soccorso di Battipaglia,  e dimesso con diagnosi di Policontuso (trauma regione frontale sinistra, spalla e ginocchio destri, mano sinistra) e una prognosi di 6 giorni.

I controlli

Intanto, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania sta effettuando controlli straordinari per garantire la regolarità e la sicurezza del trasporto  ferroviario, sia all’interno degli impianti sia a bordo dei convogli, anche in ragione dell’approssimarsi delle festività natalizie e del conseguente aumento di  viaggiatori che utilizzano il trasporto ferroviario e di utenti in transito nelle stazioni. In particolare il 5 dicembre, nell’ambito dell’azione nazionale Rail Safe Day, predisposta dal Servizio Polizia Ferroviaria, sono stati attuati controlli nei confronti di passeggeri e bagagli mediante la predisposizione simultanea, nelle principali stazioni campane, dei dispositivi di sicurezza realizzati mediante il  restringimento, con  nastri tendiflex, delle  vie di accesso a   varchi presidiati da personale della Polizia Ferroviaria  in uniforme e munito di palmare, per i controlli nelle banche dati polizia  e di metal detector.

Il monitoraggio

In particolare, presso la stazione di Salerno,  in concomitanza con l’evento “Luci d’Artista” che  per la sua particolarità ed importanza, richiama ogni giorno migliaia di  visitatori, molti dei quali  utilizzano  il mezzo ferroviario, è stata predisposta una task force in sinergia con la Questura di Salerno e  con Protezione Aziendale  del Gruppo Ferrovie dello Stato, per impedire che l’aumento della movimentazione  dei viaggiatori potesse favorire fenomeni  di illegalità. Potenziate le già predisposte misure di vigilanza e di controllo  con servizi straordinari antiborseggio ed antiabusivismo e l’impiego di agenti in  abiti civili.  

I provvedimenti      

Nei giorni che hanno preceduto il ponte dell’Immacolata, c'è stato un arresto mentre 10 persone sono state denunciate (3 per truffa, 1 per tentato furto, 1 per false generalità e 1 per violenza e minaccia, nonchè 1 per  inottemperanza a Foglio di Via ed 1 all’ordine di espulsione, 2 per lancio sassi). Infine, 53 le sanzioni amministrative elevate e 21 i sequestri effettuati. In particolare nell’ambito dell’attività antiabusivismo sono stati segnalati amministrativamente 18 venditori e sono stati  sequestrati  368 paia di calzini, 40 merendine, 30 bibite  e 19 accendini, nonché 4 borsoni ed un carrello utilizzati per il trasporto e la vendita. I controlli continuano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento