rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Ispani

Ispani, aggredisce i carabinieri dopo un atto vandalico: arrestato

Un 51enne, causa litigi con i vicini, stava imbrattando la loro auto con liquido corrosivo. Scoperto, è prima fuggito, poi ha aggredito i carabinieri che avevano tentato di fermarlo: è stato condotto al carcere di Sala Consilina

Viene sorpreso mentre danneggia ed imbratta l'automobile dei vicini di casa: vistosi scoprire dai carabinieri tenta prima la fuga e poi, dopo essere stato raggiunto, aggredisce i militari a calci, pugni e con una "sediata". E' accaduto ad Ispani, comune del territorio del golfo di Policastro.

L'uomo, P. T., 51enne siciliano residente nella zona di Capitello, frazione del comune di Ispani, è stato sorpreso dai militari, opportunamente appostatisi, mentre imbrattava con liquido corrosivo l'autovettura dei vicini. Dopo il tentativo di fuga e l'opposizione fisica ai militari l'uomo è stato arrestato per danneggiamento aggravato continuato, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Le indagini dei carabinieri erano partite, si legge in un comunicato stampa della compagnia di Sapri, agli ordini del tenente Emanuele Tamorri, dalla denuncia presentata dai vicini dell'uomo, titolari di un'attività commerciale della zona.

I due si erano infatti rivolti ai carabinieri essendosi accorti di continui danneggiamenti sia presso l'abitazione privata sia presso la loro attività commerciale, oltre che sulle loro autovetture: gli atti di danneggiamento consistevano in imbrattamenti con liquidi oleosi o sostanze corrosive.

Ieri, quindi, l'epilogo con l'arresto dell'uomo, che è stato condotto presso il carcere di Sala Consilina. L'arrestato ha riferito di aver commesso i danneggiamenti dei quali è accusato per precedenti dissidi di vicinato con i vicini.

 

 

 

 

 

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispani, aggredisce i carabinieri dopo un atto vandalico: arrestato

SalernoToday è in caricamento