rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca San Cipriano Picentino

Aggressione carabinieri San Cipriano Picentino Salerno, arrestato

Un 22enne è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale: i carabinieri lo avevano fermato in seguito alla denuncia, da parte della nonna del giovane, di minacce e violenze da parte del nipote

Un 22enne, Z. M. le sue iniziali, è stato arrestato ieri sera a San Cipriano Picentino dai carabinieri della locale stazione: a renderlo noto i militari della compagnia di Salerno, agli ordini del capitano Enrico Calandro. Dopo la segnalazione di un'anziana del posto che aveva riferito di minacce e violenze ai suoi danni ad opera del nipote i militari si sono recati presso l'abitazione della donna, dalla quale però il giovane si era già allontanato.

I carabinieri lo hanno tuttavia rintracciato poco dopo per strada: il 22enne ha tentato di opporsi sferrando, si legge in una nota dei carabinieri, pugni e calci ai militari, che sono riusciti ugualmente a fermarlo e lo hanno condotto in caserma, dove però il giovane ha continuato ad usare violenza nei confronti dei carabinieri, che hanno riportato contusioni giudicate guaribili in dieci giorni. Il giovane è stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo che avrà luogo nella mattinata odierna presso il tribunale di Salerno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione carabinieri San Cipriano Picentino Salerno, arrestato

SalernoToday è in caricamento