menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia uomo per un debito da 80 euro: arrestato 30enne salernitano

I fatti risalgono alla notte del 2 aprile e dopo venti giorni di indagini portate a termine anche grazie alle telecamere comunali e di alcune attività commerciali, i carabinieri hanno rintracciato il ragazzo insieme al complice

Aveva un presunto debito di 80 euro con loro e per questo è stato brutalmente pestato da due uomini, vicino a un bar a Zurco di Cadelbosco Sopra, nel Reggiano. Una sorta di regolamento dei conti che è costato alla vittima - un 26enne salernitano - una frattura scomposta dello scafoide, con una prognosi di un mese.

La vicenda

I fatti risalgono alla notte del 2 aprile e dopo venti giorni di indagini portate a termine anche grazie alle telecamere comunali e di alcune attività commerciali, i carabinieri hanno arrestato un 43enne napoletano e un 30enne di Salerno, residenti entrambi in provincia di Reggio Emilia, con le accuse di concorso in rapina aggravata, lesioni personali e danneggiamento. Per loro il gip ha disposto un'ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari. I due lo avevano aggredito con schiaffi e pugni chiedendo la restituzione dei soldi. La vittima ha tentato la fuga riuscendo a salire su una macchina di uno sconosciuto in transito, ma gli aggressori lo hanno inseguito, speronando l'auto per poi bloccarla e picchiare nuovamente il giovane. E infine gli hanno rubato il portafogli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento