menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Violenza sul lungomare di Salerno: aggressione ad equipaggio Humanitas

La denuncia del presidente Roberto Schiavone:"Senza motivo, il gruppo di cinque stranieri ha cominciato ad inveire ed uno di loro ha sferrato un pugno all'autista, minacciandolo di più gravi conseguenze". La reazione della Lega

Dopo il danno (ambulanza vandalizzata), anche la beffa, anzi le botte. In mattinata, sul lungomare di Salerno, un equipaggio dell'Humanitas è stato aggredito da un gruppo di stranieri. Erano in cinque. Lo sostiene il presidente Roberto Schiavone, che ha sporto denuncia.

Il racconto

"In mattinata una nostra ambulanza è intervenuta sul lungomare di Salerno per soccorrere un uomo di colore che aveva accusato un malore - dice Schiavone - L'equipaggio, composto da autista e due soccorritori, era in coordinamento con la centrale operativa 118 ed in attesa dell'arrivo di altra ambulanza con medico a bordo. Immotivatamente il gruppo di cinque stranieri ha cominciato ad inveire ed uno di loro ha sferrato un pugno all'autista, minacciandolo di più gravi  conseguenze se non avesse provveduto all'immediato trasporto in ospedale del loro amico. L'equipaggio, sentitosi minacciato ed un pericolo, ha provveduto a trasportare il paziente al Ruggi d'Aragona".
 

La reazione

“Esprimo la mia totale solidarietà all’autista aggredito - commenta amareggiato Nicholas Esposito, coordinatore provinciale Lega-Salvini Premier - Sono disgustato. L’ambulanza era intervenuta per soccorrere un uomo di colore che aveva accusato un malore. Quindi era lì per aiutarli”. Il gruppo di cinque stranieri ha cominciato ad inveire ed uno di loro ha sferrato un pugno all'autista, minacciandolo di più gravi conseguenze se non avesse provveduto all'immediato trasporto in ospedale del loro amico. L'equipaggio, sentendosi minacciato ed in pericolo, ha poi provveduto a trasportare il paziente al Ruggi d'Aragona. “Inaccettabile, un gesto vile e incomprensibile - continua Esposito - io rimango basito da certi atteggiamenti selvaggi che non hanno alcuna spiegazione. Questo è il clima che si respira in città. Senza regole, senza rispetto, viviamo col terrore che certi delinquenti, perché questo sono, possano fare tutto ciò che vogliono, restando impuniti. Piena solidarietà all’autista e a tutto l’equipaggio dell’humanitas ai quali va il mio grazie per tutto ciò che quotidianamente fanno per la comunità. Appena torneremo al Governo, ci riprenderemo in mano le nostre città e torneremo ad essere padroni a casa nostra”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento