menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pasquale Passamano

Pasquale Passamano

Dipendente universitaria ingiuriata, Passamano: "Pasquino intervenga"

Il responsabile provinciale della Cisl università esprime solidarietà all'impiegata della biblioteca ingiuriata da uno studente e chiede al rettore Pasquino di intervenire

Una dipendente della biblioteca dell'università di Salerno, a Fisciano, ingiuriata da uno studente: il caso è stato sollevato dal responsabile provinciale della Cisl università Pasquale Passamano che, in una nota, ha espresso solidarietà alla lavoratrice e si è rivolto al rettore Raimondo Pasquino affinché intervenga subito per evitare che si verifichino altri episodi del genere. “Non è ammissibile, in ogni caso, che la biblioteca diventi terra di nessuno. Chi vi entra deve sapere che si fruisce di ambienti sicuri e funzionali” ha riferito Passamano in una nota.

Il responsabile provinciale della Cisl università non lesina una stoccata all'amministrazione universitaria: “Una biblioteca universitaria, per definizione, dovrebbe essere luogo di ricerca, di studio e aggregazione funzionale di studenti e lavoratori. I  lavoratori - certamente non ultimi per dignità e funzionalità (almeno i pochi sopravvissuti alla Spending Review fatta in casa dall’amministrazione universitaria) - avrebbero il dovere di rendere funzionale l’intera struttura. Gli impiegati fanno il loro dovere e consentono – fra molte difficoltà - la stessa esistenza e fruizione della struttura. Se ci sono problemi, vanno identificati altrove”.

Pasquale Passamano conclude rivolgendosi quindi a Raimondo Pasquino: Il rettore rifletta, se i suoi molteplici impegni lo consentono, sull’attuale situazione e intervenga in termini concreti senza penalizzare ulteriormente studenti e lavoratori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento