Muore un'anziana positiva al Covid, aggredito il personale sanitario del Ruggi

Il consigliere regionale Picarone: "Rivolgo un appello al Prefetto e alle Direzioni Generali dell’Asl e del Ruggi per rafforzare con prontezza i presidi di sicurezza a tutela del personale"

Episodio di violenza al Ruggi, ieri sera. Ad essere presi di mira, personale medico e a quello addetto al servizio necroscopico. In particolare, è stato aggredito verbalmente il medico del reparto dove si è verificato il decesso di un’anziana positiva al Covid. Al contempo, è stato maltrattato l’addetto al prelievo della salma e picchiato il collega quando questa è giunta all’obitorio. "Atti esecrabili e vili, ancora di più se avvengono in questo periodo di pandemia verso persone che svolgono un lavoro difficile, oggi ancor più apprezzabile. - ha commentato il consigliere regionale e il presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, Franco Picarone - Non basta la legge di recente approvata sulla violenza contro le aggressioni al personale sanitario".

La ricostruzione e l'appello del Prefetto

L'appello di Picarone

Rivolgo un appello al Prefetto e alle Direzioni Generali dell’Asl e del Ruggi per rafforzare con prontezza i presidi di sicurezza a tutela del personale, azione resa più urgente dalla fase delicata che attraversiamo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento