Cronaca Zona Porto

I turisti francesi coinvolti nella rissa in via Roma ringraziano l'Humanitas

I visitatori, al Porto, hanno ringraziato i sanitari delle ambulanze dell'Humanitas per l'assistenza avuta, ricevendo anche il saluto e l'accoglienza dell'assessore comunale al Turismo, Enzo Maraio

A prescindere da chi abbia scatenato la rissa, i turisti francesi approdati in città e coinvolti nello scontro in via Roma, non avrebbero conservato un bel ricordo della nostra città, non fosse stato per l'intervento immediato dei soccorsi e delle forze dell'ordine che hanno scongiurato il peggio, in un sabato sera da dimenticare.

E proprio i visitatori, questa sera, al Porto, hanno ringraziato i sanitari delle ambulanze dell’Humanitas per l’assistenza avuta, ricevendo anche il saluto e l'accoglienza dell'assessore comunale al Turismo, Enzo Maraio che ha a sua volta elogiato i meriti dell’attività dell'Humanitas, stingendo la mano all'ispettore Mirko Bove, in prima linea nell'intervento per i turisti. Non è la prima volta, tra l'altro, che l'Humanitas porta alto il nome della nostra città con i turisti francesi: era ottobre, quando,  con il mare forza 7 a bordo di una motovedetta della Capitaneria di Porto, Mirko Bove prestò soccorso ad un turista colto da un infarto. Un intervento pericoloso sia per le condizioni meteo che marine. Nonostante ciò, l'ispettore riuscì insieme ad un suo collega, Francesco Memoli, a trasportare il malcapitato dalla nave alla motovedetta, imbracandolo. Momenti di commozione e di orgoglio, quando, a missione compiuta, l'ispettore fu ricoperto di applausi da parte dei turisti della nave da crociera. Un episodio, quello, che fece eco anche sulla stampa estera: a parlarne, infatti, fu anche Le Monde, noto giornale francese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I turisti francesi coinvolti nella rissa in via Roma ringraziano l'Humanitas

SalernoToday è in caricamento