Comune di Salerno, cittadino in preda all'ira spacca i vetri della sede di Fratte

Per questo motivo l’ufficio resterà chiuso fino al termine dei lavori necessari per la messa in sicurezza della struttura. Disagi, inevitabili, per gli utenti

La sede centrale del Comune

Momenti di tensione, ieri mattina, all’interno della sede periferica dell’Ufficio Anagrafe e Stato Civile di Fratte dove un uomo, in preda all'ira, ha prima aggredito verbalmente i dipendenti del Comune di Salerno e poi ha spaccato alcuni vetri degli sportelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I disagi

Per questo motivo l’ufficio resterà chiuso fino al termine dei lavori necessari per la messa in sicurezza della struttura. Disagi, inevitabili, per gli utenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Covid-19: 195 nuovi contagi di cui 21 casi di rientro, coppia positiva a Campagna

  • Ragazzo senza mascherina perchè autistico, il sindaco di Baronissi: "Ikea gli ha negato l'ingresso"

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento